Venerdì, 30 Luglio 2021
Civitavecchia

Interrogazione sul caso Tbc alla De Carolis

Il deputato del Pd Pietro Tidei chiede di verificare a La Russa e Fazio "se esista un livello accettabile di accertamenti diagnostici per poter escludere che nel centro o, nella peggiore delle ipotesi, in giro per la città, non vi siano altri casi simili ed i motivi per i quali all'interno della struttura non funzioni un presidio medico permanente"

Polemiche sul caso di Tbc registrato nell'ex caserma De Carolis di Civitavecchia, utilizzata da alcuni mesi come centro di accoglienza per rifugiati politici e gestito dalla cooperativa sociale "Domus Caritatis". Dopo la nota diramata ieri dalla Asl Roma F, competente per territorio, in cui si afferma che la situazione è del tutto sotto controllo e si esclude sia qualunque rischio di diffusione del contagio sia che la chiusura della struttura, sulla questione il deputato del Pd ed ex sindaco di Civitavecchia, Pietro Tidei, ha presentato un'interrogazione ai ministri della Difesa, Ignazio La Russa e della Sanità Ferruccio Fazio. In particolare, si chiede di verificare "se esista un livello accettabile di accertamenti diagnostici per poter escludere che nel centro o, nella peggiore delle ipotesi, in giro per la città, non vi siano altri casi simili ed i motivi per i quali all'interno della struttura non funzioni un presidio medico permanente". (ANSA).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrogazione sul caso Tbc alla De Carolis

RomaToday è in caricamento