Civitavecchia

Canile municipale, "soluzione intercomprensoriale"

Il consigliere comunale Alessio Gatti fa sapere che dopo l'incontro con l'Università Agraria di Allumiere, ha avuto la disponibilità dal Presidente Pasquini, un terreno dove costruire una struttura più idonea

Anche il consigliere comunale Alessio Gatti interviene sulla questione del canile municipale. “Il problema potrebbe aver trovato una soluzione, o quanto meno potrebbe essere instradato verso di essa. La linea tracciata è quella già percorsa in altri settori, cioè la sinergia con le amministrazioni pubbliche esistenti sul territorio, che è stata resa possibile grazie ad alcuni contatti che la Rete dei Cittadini ha avviato nei giorni scorsi”.

Più nel dettaglio, “attraverso l’Assessore dell’Università Agraria di Allumiere Massimo Contardi, abbiamo avuto un primo colloquio informale con il Presidente dell’Università Agraria, che ci ha assicurato la disponibilità di un’area prossima al territorio comunale di Civitavecchia e quindi facilmente raggiungibile sia dai civitavecchiesi che degli allumieraschi, sulla quale poter realizzare un canile comprensoriale per il nostro Comune e quello di Allumiere, che ne è sprovvisto”. Il Consigliere Comunale Alessio Gatti assicura pertanto che ha già ricevuto dal Presidente dell’Università Agraria, Antonio Pasquini, “la disponibilità ad un incontro per parlare insieme di questo problema e definire le possibili soluzioni, non escludendo peraltro il coinvolgimenti di altri territori contigui. Mi auguro quindi che presto possa essere approfondito il tema di questa opportunità, in maniera tale da unire le forze e dare una risposta alla gente, ai volontari e soprattutto agli animali. La Rete dei Cittadini assicura in tal senso, come dimostra proprio il lavoro di confronto interistituzionale già avviato in questi giorni, il suo massimo appoggio”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canile municipale, "soluzione intercomprensoriale"

RomaToday è in caricamento