Sabato, 19 Giugno 2021
Civitavecchia

Area Metropolitana: Di Gennaro dice sì, il Popolo della Città la boccia

Il consigliere di maggioranza: "Roma ha bisogno di noi come noi abbiamo bisogno di Roma". Antonio Cacace: "Dietro il sì, la volontà della sinistra di riconquistare Roma in primavera"

Arriva un altro sì all'Area Metropolitana. Dalla maggioranza, a prendere la parola, è il consigliere Marco Di Gennaro che focalizza l'attenzione sul porto. "Un porto di cui Roma non può fare a meno e che pone Civitavecchia - spiega - in una posizione privilegiata nell'ambito dell'Area Metropoliana, tale da garantirle non solo la partecipazione agli ingenti finanziamenti di cui usufruirà Roma Capitale, ma anche una dovuta partecipazione agli utili derivanti dalle attività portuali, importante volano per lo sviluppo del territorio".

Una opportunità di cui, per Di Gennaro, è consapevole anche la governatrice Regione Lazio, Renata Polverini che "proprio per non essere sclusa dalla gestione delle risorse destinate ai porti e dai porti derivanti, li vorrebbe fuori dal riassetto istituzionale del territorio". Ma "Roma ha bisogno di noi quanto noi abbiamo bisogno di Roma e di rimanere inseriti nel più complessivo processo di sviluppo che la riguarda".

Di parere opposto è invece l'associazione Popolo della città: "Roma ha il suo fascino, ma i nostri interessi sono evidenti: Civitavecchia dovrebbe entrare nella Provincia che unifica l'area nord del Lazio, valorizzando la sua specificità di località costiera all'interno di un territorio laborioso e produttivo. Come è evidente che ci sono interessi politici dietro all'opposto orientamento della sinistra che oggi governa in città e che spera di riconquistare Roma nella prossima primavera".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area Metropolitana: Di Gennaro dice sì, il Popolo della Città la boccia

RomaToday è in caricamento