rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Civitavecchia Civitavecchia

Centro cittadino, parte la manutenzione delle aree verdi firmate Galletta

L'assessore all'Ambiente e alcuni operatori di Città Pulita ha risistemato le aiuole e le rotatorie di Lungoporto Gramsci, corso Centocelle e corso Marconi

A soffrire l’afa che Caronte dissemina da circa 10 giorni non sono solo i civitavecchiesi. Anche piante e fiori rischiano di “morire”. E alcuni di loro sono già “spirati”. Colpa anche degli impianti di irrigazione installati ma che non funzionano o che non ci sono affatto.


La denuncia arriva dai commercianti e dagli abitanti di alcuni quartieri cittadini. In questo caso, dalle vie del centro. Lungoporto Gramsci in testa. Seguito da corso Centocelle e corso Marconi. Un grido disperato che viaggia su Facebook e che viene immediatamente raccolto dall’assessore all’Ambiente Roberta Galletta che, sfidando il caldo e le temperature asfissianti, insieme ad alcuni operatori di Città Pulita si è recata già in mattinata nei luoghi indicati e ha dato il via alla riqualificazione. A cominciare dall’erba ormai secca e da quei fiori così ringrinziti da non potersi più chiamare fiori. “La situazione trovata al mio insediamento, per quanto riguarda il verde, è di vero deserto”, ha tuonato Galletta, “con tanta confusione sulle mansioni da svolgere. Per fortuna ha trovato anche tanta collaborazione da parte non solo dei dipendenti ma anche dei cittadini e commercianti in particolar modo quelli di lungoporto Gramsci, corso Centocelle e corso Marconi”.

Tanto che già questa mattina i fiori sono stati sostituiti e le aiuole innaffiate. Ora però si dovrà immediatamente provvedere a riparare gli impianti di irrigazione “altrimenti si rischia di vanificare l’operato di oggi”. E a vanificare il lavoro dell’Assessore e di Città Pulita c’hanno pensato gli stessi cittadini. A bacchettarli è la stessa Galletta: “Dopo aver riqualificato e ripiantato i fiori a corso Centocelle, qualcuno aveva già provveduto a buttarci dentro le cicche delle sigarette. I cittadini devono capire che noi dobbiamo essere i primi a rispettare la nostra città e mantenerla pulita”. E un appello lo rivolge anche a chi di sporcare la città non ci pensa affatto: “Se vedete gli altri sporcare, riprendeteli ricordando che la città, soprattutto le vie centrali sono il nostro biglietto da visita con i turisti che quotidianamente lo attraversano per raggiungere dal Porto la Stazione. Dobbiamo collaborare tutti per il bene di Civitavecchia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro cittadino, parte la manutenzione delle aree verdi firmate Galletta

RomaToday è in caricamento