Civitavecchia

Ex caserma De Carolis. Vertice a Roma con richiesta della Protezione Civile di disponibilità della struttura fino a settembre

L'assessore Pierfederici: "ho avanzato istanze legate alla messa in sicurezza della Braccianese Claudia"

La gestione dell’ex caserma De Carolis al centro del vertice tenutosi ieri presso il Dipartimento della Protezione Civile alla Regione Lazio e a cui ha partecipato anche l’assessore al Demanio e al Patrimonio Andrea Pierfederici. Durante l’incontro si è discusso di vari aspetti legati alla struttura che, come noto, svolge da mesi una funzione di ricovero per i molti immigrati provenienti dal Maghreb, interessato da numerosi moti rivoltosi. Nel corso del dibattito, l’assessore Pierfederici ha ribadito la necessità di porre in essere vari interventi che possano migliorare soprattutto la sicurezza della strada provinciale Braccianese Claudia, interessata da un continuo flusso di immigrati in uscita dalla struttura che passeggiano ai lati della carreggiata. Dai vertici della Protezione Civile, in particolare, è arrivata la richiesta al Comune di Civitavecchia di rendere disponibile la struttura fino al mese di settembre. “Questa richiesta – spiega Pierfederici – ci è stata avanzata soprattutto in riferimento all’ottima gestione dell’emergenza immigrati dimostrata dall’Amministrazione Comunale. Su mandato dello stesso Sindaco Moscherini – continua Pierfederici – ho confermato la disponibilità dell’Amministrazione, fermo restando il carattere della temporaneità, a prolungare fino al mese di settembre l’operatività dell’ex caserma De Carolis, non dimenticando che la finalità ultima dell’ex caserma, così come programmato dall’Amministrazione Comunale, sarà legata allo sviluppo dell’housing sociale”. Tuttavia, dopo settembre,  il governo e gli enti coinvolti comunicheranno al Comune e alla Regione ogni decisione in merito alla gestione dell’emergenza immigrati e di conseguenza sulla gestione della De Carolis. Intanto, sempre nel corso dell’incontro di ieri, dal Dipartimento di Protezione Civile hanno fatto sapere come il nuovo soggetto attuatore per la gestione della crisi umanitaria legata all’esodo migratorio dal nord Africa sarà il dottor Francesco Mele. “Sul piano della sicurezza della strada provinciale Braccianese Claudia – spiega l’assessore Pierfederici – ho chiesto ufficialmente il rifacimento del guardrail esterno e l’apposizione di un’idonea illuminazione, al fine di prevenire sia situazione di pericolo per gli automobilisti in transito e sia di tutelare la sicurezza degli ospiti della struttura che camminano lungo i bordi della carreggiata per raggiungere la città. Intanto, sia l’assessorato al Verde su disposizione dell’assessore Giancarlo Frascarelli, che “Città Pulita”, nella persona dell’amministratore Vincenzo De Francesco, hanno provveduto allo sfalcio delle erbe infestanti che invadevano da più parti la strada provinciale la cui manutenzione, sottolineo, non è di competenza del Comune ma bensì della Provincia di Roma”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex caserma De Carolis. Vertice a Roma con richiesta della Protezione Civile di disponibilità della struttura fino a settembre

RomaToday è in caricamento