rotate-mobile
Trastevere Trastevere / Via Girolamo Induno, 1

"Sul libro paga di Raggi e Zingaretti", striscione contro i ragazzi del Cinema America

I militanti di "Gioventù Nazionale" hanno provato ad appendere uno striscione sul Cinema Troisi, ma sono scappati vedendo la Polizia

"I Ragazzi del Cinema America sul libro paga di Franceschini, Raggi e Zingaretti". Questo lo striscione che i militanti di Gioventù Nazionale hanno provato ad appendere fuori dal Cinema Troisi, appena assegnato ai ragazzi dell'Associazione Piccolo America. E' accaduto stanotte. 

Lo striscione e la fuga

Il gruppo di ragazzi che ha provato ad appendere uno striscione contro il Piccolo America è stato ripreso dalle telecamere del GIL e sono stati riconosciuti come militanti della “Gioventù Nazionale”. Il tentativo, maldestro, di affiggere lo striscione è fallito, con il gruppo che si è dato alla fuga vedendo le volanti della Polizia e dei Carabinieri. “Un’azione inquietante” è stato definito dai ragazzi dell’Associazione Piccolo America poiché avvenuto nella notte precedente il processo ai militanti di Casapound per le aggressioni ai ragazzi che indossavano la maglia del Piccolo America nell’estate 2019. Un processo per lesioni e violenza aggravate, in cui giovedì 20 maggio il Tribunale penale di Roma ha ammesso la costituzione del Piccolo America come parte civile. 

Nello striscione, i militati del gruppo di estrema destra attaccavano i ragazzi del Piccolo America perché “sul libro paga di Franceschini, Raggi e Zingaretti”. A queste accuse i volontari hanno risposto che loro hanno sempre dialogato e continueranno a farlo con tutte le istituzioni indipendentemente dall’orientamento politico. 

L’invito a Giorgia Meloni

Su un lungo post sulla loro pagina Facebook i ragazzi del Piccolo America hanno raccontato la vicenda ed invitato la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, definita “la rappresentate del gruppo di estrema destra” a vedere tutto quello che è il loro lavoro nelle periferie romane. Ma non solo. Non manca nemmeno una frecciatina, non poco velata, al Senatore Federico Mollicone di Fratelli D’Italia, reo di attacchi politici diffamatori, secondo il Piccolo America. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sul libro paga di Raggi e Zingaretti", striscione contro i ragazzi del Cinema America

RomaToday è in caricamento