Giovedì, 24 Giugno 2021
Trastevere Trastevere / Vicolo Dè Cinque

Trastevere, il regno della movida resta senza commissariato notturno: "Una follia"

In aula di via della Greca la mozione del consigliere Stefano Marin per scongiurare la disposizione. Intanto nel rione è allarme. Il Cdq Vivere Trastevere: "Qui è già anarchia pura"

Nel cuore della movida, ma senza controllo del territorio. Tra i 29 commissariati che chiuderanno di notte, come da disposizioni del Viminale (ancora da definire) in materia di spending review, c'è anche quello di Trastevere.  Il quartiere asserragliato nel caos della vita notturna, rischia un abbandono che i residenti in parte percepiscono già. 

"Mi hanno contattato direttamente i poliziotti della zona per segnalarmi che non potranno garantire lo stesso controllo del territorio. I cittadini sono in allarme. Va bene tagliare la spesa, ma farlo sulla sicurezza è impensabile". A raccogliere le lamentale del rione è il consigliere del I Municipio, Stefano Marin, firmatario, insieme alla consigliera Nathalie Naim, di una mozione in cui si chiede a sindaco e Questura di rimodulare il programma di chiusure. 

"Non si può pensare - dichiara Naim - che se accade qualcosa a Trastevere un cittadino, o un turista, per denunciare i fatti debba andare a San Paolo, o in via del Collegio Romano. Sono i due commissariati più vicini, che vicini proprio non sono". Un carico da novanta di cui il rione non aveva bisogno, visti i problemi che da mesi si tenta di risolvere con risultati non proprio brillanti. 

Per Dina Nascetti, presidente del Comitato Vivere Trastevere, "chiudere il commissariato è una vera follia". E se già il quartiere si sentiva abbandonato in un limbo quotidiano fatto di scippi, alcol, risse e atti vandalici, non poter più contare su un presidio costante delle forze dell'ordine spaventa. 

"Qui stiamo già messi malissimo, l'ordinanza anti alcol non la rispetta nessuno, ma nessuno viene multato. Stessa cosa per le attività abusive che continuano a esercitare indisturbate. Le macchine sono ovunque, in barba a divieti di sosta, ztl e quant'altro. Qui è già anarchia pura". Un quadro che rischia di peggiorare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trastevere, il regno della movida resta senza commissariato notturno: "Una follia"

RomaToday è in caricamento