Trastevere Trastevere

Abusivismo: demolito barcone sul Tevere

La demolizione viene eseguita in collaborazione tra Regione Lazio e I municipio. La struttura di 3 piani, ognuno di 240 metri quadri, ospitava un ristorante, un piano bar e aule per convegni

Ancora un colpo all'abusivismo. Il tandem formato da I e XI municipio ha infatti oggi “colpito” sul Lungotevere Tebaldi, tra Ponte Sisto e Ponte Mazzini, dove all'altezza di via Giulia sorgeva un barcone abusivo. A condurre l'operazione il I municipio guidato da Orlando Corsetti con la collaborazione della Regione Lazio

Il barcone, di 3 piani ognuno di circa 240 metri quadrati,  oltre a un terrazzo di altrettante dimensioni, era adibito ad attività ricettive tra cui un ristorante, un piano-bar e aule per convegni. Spiega Orlando Corsetti, presidente I municipio: “ Il proprietario ha illegalmente realizzato un edificio galleggiante di tre piani destinato a ristorante con cucine, servizi igienici per la clientela e per il personale nonché locali tecnici”.

“L'abuso”, ricorda Corsetti, “è stato perseguito dal Municipio nel 2006 con un provvedimento che intimava la sospensione dei lavori di costruzione della struttura a seguito del quale il proprietario ha presentato ricorso al Tar che ha rigettato l'istanza; a fronte dell'invito del Municipio di demolire autonomamente la struttura, il titolare si è appellato al Consiglio di Stato che ha confermato la sentenza del Tar riconoscendo l'esistenza dell'abuso”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo: demolito barcone sul Tevere

RomaToday è in caricamento