Testaccio Testaccio

Sequestro sala giochi Testaccio: "Piena luce sul rispetto della legalità"

Alfonsi e Cioffari: "Riteniamo prioritario il contrasto alla ludopatia, vera e propria emergenza sociale"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Lo scorso 6 marzo, a ridosso dell'inaugurazione, la Polizia Locale di Roma Capitale ha posto sotto sequestro, per violazione del testo unico per l'Edilizia, una sala giochi in Via Galvani n. 44/46/48, nel popolare Rione di Testaccio.

"Nell'interesse della Città di Roma è importante garantire trasparenza e fare piena luce sul rispetto della legalità nel nostro territorio", dichiarano Sabrina Alfonsi, Presidente del Municipio Roma I Centro e Mauro Cioffari, Capogruppo Sinistra Ecologia Libertà.

"Il Municipio I - continuano - da tempo impegnato nella lotta e nel contrasto alla ludopatia, ha recentemente aderito al Manifesto dei Sindaci per la legalità e contro il gioco d'azzardo".

"Riteniamo prioritario il contrasto alla ludopatia, vera e propria emergenza sociale, che aggredisce particolarmente i giovani e gli anziani nella loro debolezza, e continueremo ad essere impegnati - concludono Alfonsi e Cioffari - nel favorire lo sviluppo delle realtà
produttive sane che arricchiscono il nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestro sala giochi Testaccio: "Piena luce sul rispetto della legalità"

RomaToday è in caricamento