Sabato, 24 Luglio 2021
Testaccio Testaccio

Violentò una cubana: arrestato un commercialista siciliano

La violenza risale allo scorso 27 maggio. L'uomo, un 58 enne commercialista siciliano residente a Roma, era solito adescare ragazze su internet e poi condurle nel suo ufficio in disuso dove le molestava, inducendole alla prostituzione

Un ufficio in disuso, in via Gustavo Bianchi, usato come una vera e propria depandance in cui condurre delle ragazze conosciute sul web con annunci di finte offerte di lavoro. Qui un 58enne, commercialista siciliano residente a Roma, molestava ragazze e provava ad ottenere rapporti sessuali dietro il pagamento di somme in denaro. Il 27 maggio scorso però le cose non andarono come lui sperava e la sua vittima, una cubana, riuscì a sfuggire chiedendo aiuto alla metro piramide.

Oggi l'uomo è stato arrestato ed il Tribunale di Roma ha emesso nei suoi confronti un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni personali.

I carabinieri dell'Eur, che il 27 maggio scorso presero in carico l'indagine, hanno anche ricostruito le modalità con le quali l'uomo aveva teso trappole alle sue vittime in passato, tutte con lo stesso stratagemma. In pratica dopo aver pubblicato finte inserzioni su alcuni siti internet con offerte d'impiego sicuro e ben retribuito, fissava un appuntamento con l'interessata indicandole la sede del suo “ufficio”, un immobile in disuso e lontano da occhi indiscreti.

In quelle stanze si consumavano le molestie nei confronti di ragazze che in alcuni degli episodi precedenti avevano però accettato le avances del soggetto, a volte anche dietro pagamento di denaro. Quando i rapporti con le ragazze si erano ormai consolidati, l'uomo registrava i rapporti con una telecamera, filmati che sono stati sequestrati dai carabinieri.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentò una cubana: arrestato un commercialista siciliano

RomaToday è in caricamento