Sabato, 31 Luglio 2021
Testaccio Testaccio / Via Nicola Zabaglia

A Campo Testaccio si tornerà a giocare il calcio a 11

In salita il progetto di partenariato presentato a marzo. Piace invece la proposta della LND

Restituire campo Testaccio al territorio ed alla disciplina sportiva per il quale è stato realizzato. E’ questo il duplice obiettivo che sembra ora mettere tutti d’accordo in Campidoglio.

L'interessamento della Lega nazionale dilettanti

La novità, emersa nel corso di una commissione sport convocata il 16 giugno, è che il rettangolo da gioco che ha ospitato per un decennio le partite dell’As Roma, potrà tornare a disposizione del calcio. Giuseppe Lobello presidente della Lega Nazionale Dilettanti ha infatti confermato l’intenzione di investire sul campo, per renderlo un centro federale.
 
 “Abbiamo dato nostra disponibilità a prendere in gestione il campo per ridarlo al territorio. IL ns scopo è di rimettere in piede il campo facendone un centro federale - è stato spiegato da Lobello nel corso della commissione - noi ci occuperemmo di fare il campo in erba artificiale di ultima generazione con spogliatoi”. Poi la gestione verrebbe passata “ad una società del posto”, verosimilmente un’associazione sportiva dilettantistica del territorio.

Una notizia accolta positivamente 

“È una notizia che fa davvero ben sperare per il futuro di questa struttura storica, soprattutto perché si interverrebbe con un progetto molto semplice e poco invasivo, con minima cubatura per la realizzazione degli spogliatoi e risistemazione del campo - ha dichiarato Angelo Diario, il presidente della Commissione Sport. Il pentastellato  ha inoltre promesso “ di fissare un sopralluogo al più presto p insieme FIGC Lega Nazionale Dilettanti, all'Assessorato allo Sport, agli uffici capitolini competenti". Un impegno che dovrebbe contribuire ad accelerare l’iter del progetto.
 
Vigileremo come stiamo facendo già dal 2014 auspicando che non si assista all'ennesimo fallimento o facili annunci e quindi attendiamo al più presto la pubblicazione di un bando a lungo atteso, meglio se con project presentato da chi ha fatto praticare sport per il territorio” hanno commentato gli esiti della commissione il consigliere di Fratelli d’Italia Francesco Figliomeni ed Alessandro Cochi, delegato allo sport dello stesso partito.

La proposta presentata a fine marzo

E’ piaciuta quindi la proposta della Lega Nazionale Dilettanti mentre sono diminuite le quotazioni dell’altra proposta, quella incentrata su un partenariato pubblico privato. Era stata presentata lo scorso marzo ma, è stato spiegato dalla funzionaria del Dipartimento “E’ un intervento che modifica fortemente  il contesto, e si presenta con finalità diversa del calcio a 11”. Prevede inoltre che vi sia “parecchio di costruito”  in un’area che ha “un interesse archeologico importante, con reperti che sono già stati rinvenuti in una prima fase di scavo”.

Insomma, anche se saranno chiesti ulteriori informazioni, il progetto annunciato a fine marzo non è più in pole. Al Campidoglio, ed ovviamente al territorio, piace di più l’idea di restituire campo testaccio alla sua originaria funzione: il gioco del calcio.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Campo Testaccio si tornerà a giocare il calcio a 11

RomaToday è in caricamento