CentroToday

Colle Oppio, la polizia e Ama intervengono sulla favela: poche ore e tutto torna come prima

Di ieri il blitz della polizia nell'accampamento di abusivi che da mesi occupa il parco di Colle Oppio. L'Ama dovrebbe aver pulito, ma alle 21 è tutto esattamente come prima

Eppur (non) si muove. I residenti non hanno fatto in tempo a gioire per l'arrivo delle pattuglie, che tutto è tornato esattamente come prima. "Esprimiamo soddisfazione a nome dei Comitati che rappresentiamo, per l'operazione di oggi della Polizia su Colle Oppio". E invece, purtroppo, c'è poco da essere soddisfatti. 

La tendopoli di abusivi (GUARDA IL VIDEO), censiti tra l'altro come rifugiati o richiedenti asilo, è ancora lì, con i soliti vestiti appesi a pochi metri dalla Domus Aurea, le solite tende per dormire e i soliti fuochi accesi per scaldarsi. 

Di ieri la notizia di un blitz del Commissariato Esquilino all'interno dell'accampamento. Un tour di identificazioni, sequestri di droga e siringhe usate, che può poco sulla permanenza nell'area dei cinquanta rifugiati. Il personale dell'Ama, a quanto emerso, dovrebbe aver pulito la favela, che però alle 21 di ieri non era esattamente in condizioni decorose. Cartoni a terra, buste dell'immondizia e bottiglie di birra sulle panchine continuano ad arredare le Terme di Traiano. 

Ricordiamo che gli occupanti sono lì da mesi, che vivono in condizioni disastrose, che il parco è continuamente invaso da sporcizia, che di operazioni delle forze dell'ordine già ce ne sono state, ma che il problema non è stato di fatto minimamente risolto. 

Camminare in via di Monte Oppio, la strada che costeggia l'area giochi e la tendopoli è diventato addirittura sconsigliato. Se è calato il sole, se il parco non è affollato, se sei donna e se sei sola.

Le questioni in ballo sono diverse: c'è il decoro, c'è la sicurezza, ma c'è anche l'accoglienza di quei 50 rifugiati che nessuno ancora ha preso in carico. Ci siamo rivolti all'Assessorato alle Politiche Sociali e ci è stato detto che il problema è conosciuto, ma la soluzione ancora non c'è. O meglio, "è in corso una trattativa con gli occupanti e la valutazione delle soluzioni a nostra disposizione per accoglierli". 
 
I residenti intanto gioiscono senza sapere, forse non sono ancora andati al parco tra ieri e oggi. Forse non hanno fatto in tempo a vedere che tutto è tornato come prima in poche ore. Anzi, che forse non è mai cambiato.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento