rotate-mobile
Esquilino Esquilino / Piazza Vittorio Emanuele II

Esquilino, nasce il tavolo permanente per il rilancio di piazza Vittorio

Sicurezza, riqualificazione e sviluppo commerciale: questi i punti cardine discussi da sindaco, prefetto, governo, soprintendenza e municipio

A poco più di un anno dalla riapertura dei giardini, piazza Vittorio Emanuele II torna al centro dei pensieri della giunta capitolina grazie all'istituzione di un tavolo di lavoro permanente che ha lo scopo di coordinare azioni e strategie in grado di favorire il rilancio dell'area". 

Tutte le istituzioni coinvolte

Insediatosi martedì 18 gennaio, all'interno della sede dell'Enpam (ente nazionale di previdenza e assistenza medici), ha visto la partecipazione del Ministro della Cultura Dario Franceschini, quello dell'Interno Luciana Lamorgese, del sindaco Roberto Gualtieri, della presidente del Municipio I Lorenza Bonaccorsi, del Prefetto di Roma Matteo Piantedosi e della Soprintendente Daniela Porro. La volontà da parte degli attori chiamati in causa è quella di rendere più strutturali i miglioramenti riscontrati negli ultimi anni nel cuore dell'Esquilino "per una sua piena e completa rinascita", come si legge nella nota diffusa a margine della riunione. 

Riqualificazione, sicurezza, rilancio del commercio

Gli obiettivi principali intorno ai quali declinare il rilancio del quadrante sono fondamentalmente tre: completare la riqualificazione, garantire maggiore sicurezza, rilanciare le attività commerciali e culturali sotto ai portici. Riguardo a quest'ultimo punto, il Municipio I sta avviando un'opera di restauro del colonnato e dei marmi della pavimentazione, grazie a un investimento di 500.000 euro, progettazione compresa. 

Intensificazione della vigilanza dinamica

Inoltre, il tavolo appena costituito ha sottolineato l'importanza di intensificare le attività di vigilanza dinamica "favorendo l'integrazione con gli interventi sociali e sanitari". In questo ambito si inserisce l'aumento dei posti letto nei centri di accoglienza per senza dimora, "azioni già avviate da Roma Capitale". 

Gualtieri: "Un gioiello da restituire ai romani"

Dal punto di vista commerciale, l'impegno sarà quello di studiare interventi per favorire l'apertura di esercizi di qualità e realizzare eventi, principalmente di carattere culturale "in grado di rendere sempre più vivace e attrattiva la piazza". Sforzi che l'amministrazione comunale, insieme al Governo, alla Soprintendenza, al Prefetto e al Municipio, compirà nell'ambito più ampio degli interventi previsti per il Giubileo 2025. "Piazza Vittorio è un gioiello architettonico da restituire ai cittadini nella sua piena bellezza" ha commentato Gualtieri.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esquilino, nasce il tavolo permanente per il rilancio di piazza Vittorio

RomaToday è in caricamento