CentroToday

Strisce nuove sopra le buche di via Casilina: "Resa totale al dissesto stradale"

Il Codacons denuncia l'assurdo situazione nei pressi di Porta Maggiore: "Le zebre sarebbero state disegnate direttamente all'interno delle numerose buche presenti sulla strada"

Arriva dal Codacons l'ennesima denuncia sullo stato di abbandono o non governo della Capitale. "Oramai siamo all’assurdo", scrive l'associazione consumatori. "Non potendo risolvere il problema del dissesto stradale, la segnaletica orizzontale viene realizzata direttamente all’interno delle buche presenti sulle strade romane".

Il presidente Carlo Rienzi va nel dettaglio: "I residenti della zona ci segnalano come nei giorni scorsi siano state ridipinte le strisce pedonali su Via Casilina, nel tratto subito successivo a Porta Maggiore ma, incredibilmente, anziché riassestare prima l’asfalto e poi procedere alla realizzazione della segnaletica, le zebre sarebbero state disegnate direttamente all’interno delle numerose buche presenti sulla strada, come sembrano attestare anche le foto realizzate dal Codacons. Una assurdità senza precedenti, che dimostra la totale resa nei confronti del grave problema del dissesto dell’asfalto, senza contare i possibili effetti sulla sicurezza stradale, dal momento che le strisce si stanno letteralmente disintegrando a causa del pessimo stato del manto stradale”.

“Vogliamo sapere chi ha diretto i lavori relativi alla segnaletica orizzontale su Via Casilina e quanto sia costata al Comune tale opera, che dovrà presto essere ripetuta considerata la velocità a cui si stanno disintegrando le strisce pedonali” -  conclude Rienzi.


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

  • Sciopero trasporti mercoledì 25 novembre: a rischio metro, bus, treni e pullman Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento