Sabato, 18 Settembre 2021
Esquilino Esquilino / Via Principe Amedeo

Esquilino: bancarotta, sequestrato hotel dal valore di 14 milioni

Dalla ricostruzione delle operazioni di gestione e dall'esame della contabilità della società fallita, sono emerse condotte anomale e disinvolte dei soci

L'hotel tre stelle “Giglio dell'Opera” situato in via Principe Amedeo, nel quartiere Esquilino è stato sequestrato dai  finanzieri del Comando provinciale di Roma.
Il sequestro preventivo dell'immobile, del valore di 14 milioni di euro, è stato disposto dal gip del tribunale di Roma Maurizio Caivano al termine delle indagini del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, coordinate dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dal sostituto procuratore Giorgio Orano, a seguito del fallimento, dichiarato dal Tribunale di Roma nel dicembre 2011, della società operante nel settore alberghiero e della ristorazione.

Fanno sapere i finanzieri che dalla ricostruzione delle operazioni di gestione e dall'esame della contabilità della società fallita, sono emerse condotte anomale e disinvolte dei soci, nonché componenti del consiglio di amministrazione, della società: il presidente e poi amministratore unico, ora indagati per bancarotta fraudolenta patrimoniale. Dopo aver accumulato debiti da mezzo milione di euro nei confronti dell'Erario e di istituti previdenziali, i tre avrebbero scisso la società facendo confluire nelle nuove società due immobili di Roma. Un'operazione che ha di fatto depauperato la società originaria, che quindi risultava impossibilitata nel pagare i debiti accumulati. Proprio per tutelare i creditori frodati, i finanzieri hanno oggi sequestrato la struttura milionaria nel centro di Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esquilino: bancarotta, sequestrato hotel dal valore di 14 milioni

RomaToday è in caricamento