Esquilino Piazza Vittorio Emanuele

Piazza Vittorio: raccolta firme contro progetto di riqualificazione del Campidoglio

Il "Comitato Piazza Vittorio Partecipata" si è mobilitato contro il tentativo del Campidoglio, "inutile, sbagliato, costoso (due milioni di euro per il rifacimento totale del giardino) e non condiviso con gli abitanti del Rione"

Due milioni di euro dai fondi di Roma Capitale per riqualificare piazza Vittorio, cuore mutietnico del quartiere Esquilino. Il progetto è stato presentato dal Campidoglio lo scorso mese di novembre e, a quanto pare, l'intento (almeno quello) era di consultare i cittadini. "A gennaio - dichiarava l'assessore capitolino ai Lavori pubblici, Fabrizio Ghera - verrà ultimata la fase dell'ascolto dei cittadini, perché non vogliamo che sia un progetto calato dall'alto, bensì condiviso con i cittadini che risiedono nel quartiere. Per questo il progetto preliminare, illustrato oggi, non è chiuso e la gara partirà solo dopo la fine della consultazione con la cittadinanza". Cittadinanza che, a quanto pare, non apprezza il progetto per la nuova area.

L'attore Pierfrancesco Favino, i registi Mario Martone e Mimmo Calopresti sono tra le 1.500 persone che hanno firmato "contro il progetto di manomissione" della Giunta Alemanno su piazza Vittorio. A raccogliere le firme è stato il "Comitato Piazza Vittorio Partecipata" che si è mobilitato contro il tentativo del Campidoglio, "inutile, sbagliato, costoso (due milioni di euro per il rifacimento totale del giardino) e non condiviso con gli abitanti del Rione". I firmatari chiedono, invece, di riqualificare, non solo i giardini, ma anche i portici e tutta Piazza Vittorio, aumentando il verde, potenziando gli spazi per i bambini, i punti di incontro e di aggregazione, e confermando la rassegna cinematografica estiva.

La pasticceria D'Amore e l'antica bottega di belle arti di Bordi si sono unite al panificio Roscioli, alla 'stella Michelin' Agata e Romeo e alla Trattoria Monti, già "chiocciola" Slow Food. Oltre a Favino e Martone hanno firmato anche: lo sceneggiatore Enzo Monteleone, i registi Andrea De Rosa, Anna Negri, gli attori Francesca Cutolo, Carlotta Natoli, Ignazio Oliva, Francesco Piccolo, Sandra Toffolatti, gli scrittori Melissa P., Lorenzo Pavolini, Elena Stancanelli e il giornalista e libraio Luca Telese.

Il Comitato, costituito spontaneamente dai cittadini residenti, sollecita la convocazione del Tavolo di confronto con l'amministrazione comunale, su cui l'assessore alla Cultura Gasperini si è impegnato da oltre due mesi: è urgente - spiegano - evitare lo spreco di pubblico denaro e concentrare, invece, le risorse disponibili sulle reali esigenze degli abitanti che sono chiaramente emerse da un sondaggio al quale hanno partecipato oltre 200 residenti.

LE MODIFICHE PROPOSTE - Il luogo di decantazione del sistema idrico realizzato due secoli verrebbe trasformato in un laghetto nella parte antistante l'ingresso dal lato di Santa Maria Maggiore, area che vedrebbe rivivere anche i "trofei di Mario", e che rappresenterà una mini-zona archeologica nella quale verrebbe anche valorizzato il bozzetto dello scultore Rutelli, nonno dell'ex sindaco di Roma.


A delimitare la piazza, oltre alla cancellata realizzata durante l'amministrazione Veltroni, una pista ciclabile (nella parte più esterna) e un percorso per il footing. Dalla parte di Santa Croce in Gerusalemme verrebbero riattrezzate e ridisegnate le aree verdi oltre che individuata un'area cani, con un gazebo e un bar. Al centro del giardino, invece, troverà posto un'area eventi, mentre la collinetta, che sinora funge solo da copertura per la metro, sarà utilizzata come area giochi sfruttando la pendenza per gli scivoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Vittorio: raccolta firme contro progetto di riqualificazione del Campidoglio

RomaToday è in caricamento