rotate-mobile
Esquilino Piazza Vittorio Emanuele

Esquilino senza fondi: "Nel bilancio niente restyling per piazza Vittorio"

Nella manovra di assestamento licenziata dalla giunta Raggi mancherebbero le risorse destinate al progetto di riqualificazione del cuore del rione

"Apprendiamo dalla stampa che l’assestamento di bilancio approvato dalla Giunta Capitolina prevede il definanziamento della riqualificazione di Piazza Vittorio Emanuele II". La presidente Sabrina Alfonsi lancia l'allarme. Nella manovra licenziata ieri in Giunta e pronta a passare al vaglio dell'aula Giulio Cesare, mancherebbe quel milione di euro destinato da anni al progetto di riqualificazione del cuore pulsante del rione Esquilino. 

"Si tratta di una scelta grave, perché va a colpire un rione che non ha certo bisogno di tagli ma semmai di maggiori risorse, per riqualificare non solo la piazza ma anche il mercato" lamenta il minisindaco Pd. "Un rione in grande difficoltà, come abbiamo denunciato con forza anche durante la campagna elettorale, denuncia per altro condivisa anche dal Movimento 5 Stelle, e quindi mi sorprende che alla prima manovra di bilancio possa accadere una cosa simile". Rientra nella lotta "alle spese fantasma". 

"Se una voce è ferma per 3-4 anni, evidentemente c’è un problema" ha spiegato l'assessore al Bilancio Minenna a conclusione della seduta della Giunta. L'obiettivo è tagliare decine e decine di inutili centri di spesa insieme alle cosiddette "poste di bilancio", fondi stanziati "in maniera approssimativa e senza alcuna natura giuridica", da recuperare e reindirizzare sui servizi mancanti. La somma per Piazza Vittorio rientrerebbe nella black list, stanziata nel 2011, poi rimodulata dall'ex giunta Marino, poi congelata dal patto di Stabilità. Cifre ballerine che la giunta attuale sembrerebbe voler spostare una volta per tutte su altro. 

LA STORIA DI FONDI E PROGETTI - Un percorso lungo, tortuoso, e ancora in salita per una piazza che aspetta il restyling dall'era Alemanno. E' con l'allora sindaco di Roma che il progetto di riassetto fu approvato e finanziato (delibera 37 del 14 giugno 2011). Due milioni di euro di fondi statali per Roma Capitale e un piano pronto a partire dopo un percorso partecipato con alcuni comitati del quartiere. Non piaceva proprio a tutti. La sinistra all'opposizione fece muro, insieme al Comitato Piazza Vittorio Partecipata (CPVP), con tanto di raccolta firme per chiedere lo stop. E con Marino tutto ripartì da zero, o quasi. 

Rimase un milione e 100mila euro di fondi, rimodulati, e un nuovo progetto prese piede tramite un patto d'intesa tra Roma Capitale, CittadinanzAttiva Lazio Onlus e Comitato Piazza Vittorio Partecipato (CPVP). Cinque stadi, dalla partecipazione all'avvio dei cantieri, che dovevano concludersi a Febbraio 2015 con la partenza dei lavori. Non solo non sono partiti quando promesso, ma ora non ci sono più nemmeno i fondi. E già con Marino traballavano, prima stanziati poi eliminati dall'assestamento di bilancio 2015. Una battaglia perché venissero recuperati che imbracciò per primo il centrodestra municipale, oggi di nuovo pronto a reclamare le risorse perse. 

"Quel milione e poco più rimasto deve categoricamente essere a disposizione del rione e dei residenti che, ricordiamo alla Raggi, non sono 'fantasmi' come le poste di bilancio indicate da lei e dal suo assessore Minenna". E' quanto dichiarano in una nota gli esponenti di Fdi-An, Stefano Tozzi capogruppo nel I Municipio, e Federico Mollicone membro dell'esecutivo nazionale, già ai tempi di Marino denunciatari del rastrellamento dei fondi. "Presenteremo con il capogruppo Stefano Tozzi un ordine del giorno nel consiglio municipale di lunedì per chiedere non solo di mantenere il finanziamento - su cui Andrea De Priamo sta già presentando un emendamento sull'assestamento di Bilancio - ma di far iniziare quanto prima i lavori. Auspichiamo che la presidente Alfonsi e la maggioranza votino a favore del nostro atto e si riesca a salvare una riqualificazione necessaria per il rione".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esquilino senza fondi: "Nel bilancio niente restyling per piazza Vittorio"

RomaToday è in caricamento