CentroToday

Piazza Vittorio, addio alle bancarelle sotto i portici. Raggi: "Si potrà finalmente camminare"

Le attività presenti nella storica piazza dell’Esquilino saranno trasferite. Raggi: “Alcune erano posizionate davanti le finestre delle case"

Le bancarelle di piazza Vittorio. Foto Google Maps

I portici di piazza Vittorio saranno presto liberati dalla presenza delle bancarelle. E gli ambulanti dell’Esquilino non saranno i soli a dover affrontare, nel volgere di poche settimane, un rapido trasferimento. 

Altre delocalizzazioni

Dal prossimo 24 febbraio il Campidoglio ha infatti annunciato la delocalizzazione di 6 soste a rotazione, 5 delle quali provenienti da via Ferrari ed una da via Settembrini. Finiranno tutte nel mercato rionale di via Tito Speri, in zona Prati. 

Dall'Esquilino al mercato Viminale

Per quanto riguarda le bancarelle presenti nel quartiere multietnico dell’Esquilino, è stata la stessa Sindaca ad annunciare i trasferimenti che, ha dichiarato Raggi, “i residenti ci hanno chiesto da tempo”. Le sette postazioni sistemate sotto i portici “da marzo bancarelle saranno trasferite in via Napoli, nei pressi del Mercato Viminale. Sotto i portici si potrà finalmente camminare liberamente, le entrate dei negozi saranno senza alcun ingombro e anche chi vive lì potrà accedere facilmente al portone di casa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decoro e sicurezza

La delocalizzazione delle citate attività dell’Esquilino, secondo la Sindaca, erano diventata inevitabile. “Alcune bancarelle erano posizionate addirittura davanti le finestre di appartamenti, altre 'occupavano' strisce pedonali, altre ancora erano davanti ai cassonetti e costringevano i cittadini a passare sulla strada per aggirarle”. Gli spostamenti dunque, necessari per il decoro cittadino e per la sicurezza di tutti, anche degli operatori, per i quali vengono individuate zone più idonee alla vendita, nel rispetto della concorrenza leale fra le diverse attività commerciali del territorio”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento