CentroToday

Via Carlo Felice, il mercatino abusivo si moltiplica. Gli ambulanti: "Solo cose prese dai cassonetti"

Difficile, e rischioso, per le telecamere avvicinarsi al noto mercatino. I venditori: "Andate via, tanto non c'è niente di rubato". E intanto continuano le denunce sul degrado del giardino

"E' tutta roba presa dalla 'monnezza'". Sono loro stessi ad ammetterlo, ma solo per non essere accusati di vendere illegalmente merce rubata. Poco importa in realtà a chi si trova a passeggiare in via Carlo Felice. Sul viale pedonale che conduce dritti alla basilica di San Giovanni gli abitanti sono costretti a un 'red carpet' imbarazzante tra una cinquantina di teloni stesi davanti all'area giochi del giardino. Non è la prima volta che ne parliamo. Anzi, è l'ennesima. Continuiamo a farlo perché la situazione non solo non cambia, ma se possibile peggiora. E gran parte dei residenti del quartiere, oltre a non portarci più i bambini, continua con denunce e lamentele. 

Si vende paccottiglia di ogni tipo, mercanzie delle più originali che gli stessi venditori rivelano provenire direttamente dai secchioni dell'immondizia. Ce n'è per tutti i gusti: vestiti vari ed eventuali, telefonini vecchi, cavi e carica batterie per chi il telefonino già ce l'ha, cinture, cappelli, borse, scarpe spaiate, da ginnastica, col tacco, o senza perchè quello che c'era si è perso nel tragitto. 

OFF LIMITS AI GIORNALISTI - Difficile, e rischioso, avvicinarsi all'ormai noto mercatino abusivo. O meglio, difficile farlo se l'intento non è assolutamente quello di fare acquisti ma solo di documentare. Abbiamo un'unica fotografia che immortala il degrado del viale. 

Perché basta tirare fuori dalla tasca un cellulare e filmare, o scattare qualche foto, per assistere a una quasi "rivolta". I venditori ambulanti non vogliono in alcun modo essere ripresi, ti accusano di violare la loro privacy, ma non cambia granché se li rassicuri a tua volta sul fatto che il loro volto non comparirà da nessuna parte. Le telecamere non sono gradite. Punto. E infatti ci hanno chiesto con una certa insistenza di cancellare il video girato. 

C'è da dire però che il mercatino riscuote un discreto successo. E se i gestori sono per lo più stranieri, gli acquirenti che vanno per la maggiore sono proprio romani. Passa qualche turista, ma è raro che si fermi, riconoscendo a vista d'occhio la scarsa qualità dei prodotti proposti. E di forze dell'ordine nemmeno l'ombra. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sembra di essere rimasti fermi allo scorso novembre, quando l'associazione Codici parlava di un parco "invivibile" denunciando la continua sporcizia lasciata nel verde dai venditori. Qualche intervento di lì a poco fu fatto, qualche blitz della Polizia Municipale allontanò gli ambulanti. Con il I Municipio che annunciava: "Rimosso il mercatino abusivo, e restituito decoro al parco pubblico". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Sciopero 25 settembre: a Roma metro e bus a rischio per 24 ore

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 141 casi: è il dato più alto da inizio pandemia. Nel Lazio 238 contagi. Il bollettino del 22 settembre

  • Coronavirus Roma, studenti positivi a Nuovo Salario e Acilia. Sanificato plesso a Tor de' Schiavi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento