CentroToday

Colle Oppio: "Liquido infiammabile contro la sezione di Fratelli d'Italia"

"I militanti della sezione vedono questi attacchi come tentativo di contrastare la loro battaglia contro il degrado del parco"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Ennesimo atto intimidatorio nei confronti della sede di Fratelli d'Italia di Colle Oppio. Dopo le scritte minatorie e le bottiglie di vetro contenenti vernice rossa lanciate contro le porte della sezione nei giorni scorsi, ieri notte ignoti hanno tentato di forzare gli ingressi e lanciato oggetti cosparsi di liquido infiammabile. I militanti della sezione vedono in questi attacchi un tentativo di qualche facinoroso di contrastare la loro battaglia contro il degrado del parco del Colle Oppio, per la quale sono da mesi in mobilitazione permanente accanto ai comitati di quartiere, organizzando fiaccolate, giornate ecologiche e campagne di sensibilizzazione contro lo spaccio e l'uso di droga. Propio in questi giorni l'Assemblea Capitolina ha approvato una mozione presentata da Fratelli d'Italia per un maggiore controllo e una riqualificazione del parco. "Probabilmente - dichiarano i militanti - qualcuno vorrebbe che il parco rimanesse una zona franca dove perpetuare traffici illeciti e spaccio di droga, noi invece vogliamo restituirlo una volta per tutte ai residenti, ai bambini, alle famiglie, agli anziani. La nostra realtà politica è da decenni punto di riferimento per i cittadini dei rioni Esquilino, Monti, Celio e Castro Pretorio, per questo continueremo a lavorare per difendere la comunità di quartiere, contro chi alimenta un assurdo odio ideologico fuori dal tempo e lontano dai problemi reali della gente, come ci ha insegnato a fare Paolo Di Nella".

Torna su
RomaToday è in caricamento