rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Esquilino Centro Storico / Piazza Benedetto Cairoli

Esquilino ostaggio del guano: miasmi insopportabili e strade scivolose

Un lettore segnala l'emergenza: "Gli escrementi di storni hanno fatto cadere due moto" denuncia con foto allegate. Sono serviti a poco i falchi ingaggiati nel I municipio e le pulizie ordinate da Tronca a fine novembre

Espressioni schifate e nasi turati per i passanti di piazza Cairoli e dintorni. Anche all'Esquilino è emergenza guano. Da giorni macchine e motorini sono ricoperti di escrementi di uccello. Idem marciapiedi, impraticabili, e carreggiate, scivolose come lastre di ghiaccio. Per non parlare delle zaffate fetide che rendono intollerabile qualunque passeggiata per le vie del quartiere. 

"Gli escrementi degli stormi di uccelli hanno fatto già cadere due motociclisti (una della polizia) e l'aria è irrespirabile" ci segnala un lettore che allega foto del guano su vetri e tettini delle auto in strada. Un problema che da settimane, specie sul lungotevere e nelle zone più alberate, costringe i motociclisti a prestare la massima attenzione e i pedoni a camminare tappandosi il naso. Guano 1-3

Il 1 dicembre nel solo territorio del I municipio gli agenti della polizia Locale sono intervenuti su sette sinistri tra Lungotevere de Cenci, dei Vallati, dei Pierleoni e Raffaello Sanzio. Si è tentato di mettere un freno al fenomeno con pulizie straordinarie, ordinate da Tronca a fine novembre, e con l'utilizzo di falchi, uccelli predatori ingaggiati appositamente per allontanare gli storni, ma gli effetti non sono ancora quelli sperati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esquilino ostaggio del guano: miasmi insopportabili e strade scivolose

RomaToday è in caricamento