CentroToday

"Bike to school": all'Esquilino i bambini a scuola in bicicletta

Questa mattina i bambini del VII Circolo Montessori di Roma hanno partecipato con i loro genitori al "Bike to School Day", circolando liberamente sul percorso tra casa e scuola. Come loro, anche altre 34 scuole della Capitale

Per andare a scuola in bicicletta, l'unione fa la forza. Soprattutto nelle grandi città, dove il traffico automobilistico la fa da padrone rendendo complicato il tragitto a due ruote. È l'iniziativa "Bike to school", partita da Roma dall'idea di un'associazione di genitori di una scuola del quartiere Esquilino. Un progetto Unico nel suo genere, ma solo in Italia, dato che in altri Paesi europei come l'Olanda, la Danimarca, l'Inghilterra e la Francia andare a scuola in bici è la norma.

"Andare a scuola in bicicletta senza rischi anche in una grande metropoli come Roma: un obiettivo realizzabile e non solo un sogno". A commentare l'iniziativa "Bike to School" è Alessandra Cattoi, assessore alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità. Il progetto, partito nella Capitale già lo scorso 27 settembre in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, ha consentito ai bambini del VII Circolo Montessori di circolare liberamente sul percorso tra casa e scuola. Il tutto alla presenza dei genitori.

"Il successo del progetto, con l'adesione di 35 istituti in nove municipi della capitale, dimostra quanto sia concreto e praticabile l'intento perseguito dalla nostra Amministrazione di favorire una mobilità sostenibile in una città che diventi anche a misura di bambino. Sono quindi convinta che si tratti di un'iniziativa da ripetere ed estendere" conclude l'assessore.

Un progetto che ha coinvolto non solo i più piccoli ma anche i loro genitori. "Abbiamo avuto una risposta che non ci aspettavamo" racconta Anna Becchi, una delle responsabili dell'iniziativa. "Io, che sono una ciclista abituale e normalmente porto i miei bambini in bicicletta, prima non vedevo altre mamme fare la stessa cosa. Ora invece registro un'adesione eccezionale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto l'iniziativa, che si è trasformata a Roma in un appuntamento fisso ogni ultimo venerdì del mese, si sta allargando anche ad altre città d'Italia tra cui Milano, Napoli, Bologna, Mestre e Caserta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento