Sabato, 24 Luglio 2021
Centro

Vigilessa aggredita negli uffici da un extracomunitario

A denunciare l'aggressione è il sindacato Sulpm. L'immigrato del Bangladesh era stato fermato nei pressi del Pantheon e una volta negli uffici ha inveito contro gli agenti e scagliato una sedia contro la donna

Aggressione ad una vigilessa ieri sera alle 23.30. La donna è stata aggredita negli uffici del comando del Corpo della polizia municipale da un extracomunitario di 22 anni, del Bangladesh, trovato senza permesso di soggiorno e documenti in piazza della Rotonda.

La denuncia è firmata dal Sulpm che attraverso il suo segretario generale afferma: “L'uomo, fermato e portato dentro i locali ha cominciato a spogliarsi e a sputare a terra, inveendo contro gli agenti, poi ha scagliato una sedia contro la donna e l'ha colpita violentemente nel tentativo, inutile, visto che comunque veniva bloccato, di andarsene. La vigilessa, di circa 45 anni, ha riportato come si può leggere nel referto l'abrasione canto esterno sinistro, iperemia regione zigomatica, contusione abrasa emivolto sinistro".

L'episodio si ricollega alle polemiche sul regolamento dell'armamento dei vigili urbani: “C'é ancora chi fa polemiche”, conclude il segretario del Sulpm, “sul regolamento dell'armamento ritardandone l'applicazione: è dal 1940 che tutti gli agenti di Pubblica Sicurezza portano le armi senza licenza soltanto ai fini della difesa personale. Il Regolamento dell'armamento di Roma quindi non fa altro che ripetere quello che è previsto da sempre, sin dalla seconda guerra mondiale dalle leggi".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vigilessa aggredita negli uffici da un extracomunitario

RomaToday è in caricamento