rotate-mobile
Sabato, 9 Dicembre 2023
Centro Celio / Via di San Giovanni in Laterano

Distrutto (per la seconda volta) il murale dedicato a Raffaella Carrà

Presa di mira l'opera realizzata nella gay street romana

Il murale dedicato a Raffaella Carrà è stato nuovamente vandalizzato. L’opera, realizzata da Mr. Churro dopo la scomparsa dell’artista, venuta a mancare all’inizio di luglio del 2021, praticamente non c’è più.

L'atto vandalico

“E’ stato distrutto nuovamente il murale Lgbt+ dedicato a Raffaella Carrà” ha fatto sapere Fabrizio Marrazzo, portavoce del partito Gay Lgbt+ e candidato alla camera per i M5s in un collegio uninominale in Puglia. Il disegno, realizzato su un supporto cartaceo ed affisso in via San Giovanni in Laterano, nella gay street romana, era già stato vandalizzato.

Il precedente

Già il 24 ottobre del 2021, il volto della celebre artista era stato stracciato dal muro. Su ciò che rimaneva dell’opera, era stato attaccato un adesivo riconducibile ad un “gruppo di destra polacco”, aveva spiegato ‘il salotto di Raffaella’, il gruppo di fan che aveva denunciato il gesto.

La proposta: casa di Carrà un museo Lgbt+

A distanza di dieci mesi  dal precedente danneggiamento, quindi, si è registrato il nuovo atto vandalico. “Chiediamo al comune di Roma – ha dichiarato questa volta Fabrizio Marrazzo - di dare agli artisti uno spazio controllato e sicuro per fare un murale ufficiale della comunità Lgbt+ a Raffaella Carrà”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distrutto (per la seconda volta) il murale dedicato a Raffaella Carrà

RomaToday è in caricamento