menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nastri e transenne davanti la statua di Giornano Bruno a Campo de' Fiori

Nastri e transenne davanti la statua di Giornano Bruno a Campo de' Fiori

Da Fontana di Trevi a Campo de’ Fiori un trionfo di nastri e transenne: “Da Raggi solo sciatterie”

Monumenti e piazze circondate da nastri e transenne. Il PD suggerisce di sostituirli con arredi più decorosi. Forza Italia replica: “La città cade a pezzi ed il PD pensa alle fioriere”

Transenne e nastri gialli delimitano il perimetro di statue e monumenti. Al centro storico per impedire l’accesso ai turisti ed i conseguenti assembramenti, le soluzioni individuate stanno alimentando un dibattito a distanza.

Soluzioni improvvisate

Giovanni Zannola, consigliere capitolino del PD, nella giornata del 25 agosto ha segnalato la condizione in cui versa la Fontana di Trevi “un capolavoro d’arte famoso in tutto il mondo”. Com’è stato documentato attraverso degli scatti fotografici, la fontana è stata “circondata da transenne arrugginite, improvvisate e rimediate”. Davanti la vasca di marmo, la presenza dei nastri gialli e di alcune transenne, in effetti stona. E per Zannola la presenza di quelle “soluzioni improvvisate” finisce per trasformarsi in “un esempio clamoroso dell'incuria e del degrado in cui è stata precipitata la nostra città”. 

Campo de' Fiori

Non è molto diverso il destino che è stato riservato ad uno dei simboli di Piazza Campo de’ Fiori. Ancora una volta è il consigliere democratico a mettere alla berlina le condizioni in cui versa la stata di Giordano Bruno. “E’ circondata da transenne e nastri penzolanti”. Come nel caso della Fontana di Trevi, servono ad impedire assembramenti. Ma “il distanziamento non deve essere concepito a scapito delle bellezze di Roma”. 

Decoro e sicurezza

Come fare per garantire le distanze necessarie ad impedire i contagi da Covid 19? Zannola suggerisce di “delimitare i perimetri con eleganti funi e fioriere”. Una soluzione che, per il consigliere democratico, non è nelle corde della Sindaca, visto che “da Raggi – scrive il 26 agosto su Twitter – solo sciatterie per la città”.

La replica piccata

Le segnalazioni ma soprattutto le soluzioni suggerite non hanno tardato ad alimentare un dibattito. "Se la preoccupazione del PD è quella di sostituire transenne e nastri con 'eleganti funi e fioriere' siamo rovinati”. La replica non è però arrivata dai banchi della maggioranza capitolina. A rispondere in questo modo ha provveduto infatti Francesco De Micheli, il coordinatore di Forza Italia del primo municipio.

“Pensare alle 'fioriere' quando il cuore storico della città è del tutto abbandonato a se stesso, vuol dire che a sinistra non hanno la più pallida idea di come restituire alla Capitale il decoro e la dignità che merita” ha sottolineato il dirigente forzista, prima di elencare tutta una serie di provvedimenti “dallo sviluppo dei parcheggi alla revisione delle ztl” che dovrebbero migliorare la qualità della vita di chi abita in centro.  Resta però il problema di garantire decoro e sicurezza. Con i soli nastri gialli e le transenne appare abbastanza complicato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento