Lunedì, 14 Giugno 2021
Centro Esquilino / Via Firenze, 72

Teatro dell’Opera, un ‘crescendo’ verso l’autonomia

Siglato nella notte un importante protocollo d'intesa sindacale, in grado di rendere un "riconoscimento dell'eccellenza artistica e amministrativa del Teatro dell'Opera" ha affermato il sovrintendente del teatro, Catello De Martino

Da sinistra: il Sovrintendente del Teatro dell’Opera Catello De Martino; il Sindaco di Roma Gianni Alemanno; il Maestro Riccardo Muti

I contenuti qualificanti dell’intesa, stipulata nella notte scorsa, stimoleranno l’individuazione di percorsi, da parte del Presidente del Teatro dell’Opera, Gianni Alemanno, volti al superamento del problema del precariato e ad un intervento, di ambito legislativo, al fine di istituzionalizzare l autonomia del Teatro, quale espressione del complessivo nuovo assetto dell’Amministrazione capitolina.

Il Sindaco dovrà affrontare anche il tema dei finanziamenti istituzionali, al fine di caratterizzarli con contributi almeno triennali, che consentano una coerente e proficua attività di programmazione. Saranno poi attivati, a partire dal prossimo mese di Settembre, tavoli di confronto per la definizione di un sistema di regole condiviso, per attuare le relazioni sindacali previste dalla legge e dai contratti.

Il Sovrintendente del Teatro dell’Opera di Roma, Catello De Martino, con viva soddisfazione rende noto che:  “Un nuovo, importante, passo avanti è stato fatto verso il riconoscimento dell’eccellenza artistica e amministrativa del Teatro dell’Opera. Infatti, nello spirito di rilancio del Teatro, il Sindaco e Presidente, On. Giovanni Alemanno, ha sottoscritto nel corso della notte un protocollo di fondamentale importanza strategica, che pone definitivamente le basi per la prosecuzione del progetto, che vede l’Opera come teatro rappresentativo di Roma Capitale nel contesto internazionale, che gli è proprio”.


De Martino continua il suo comunicato affermando che “questa intesa è stata sottoscritta con tutte le Organizzazioni Sindacali firmatarie dei contratti collettivi e aziendali, e segue il recente e importantissimo risultato che ha visto la Fondazione raggiungere un pareggio di bilancio positivo – e conclude - tanto più importante considerato lo stato di crisi nel quale il Teatro ha versato negli ultimi anni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro dell’Opera, un ‘crescendo’ verso l’autonomia

RomaToday è in caricamento