Giovedì, 29 Luglio 2021
Centro Centro Storico

Centro: da oggi le "pasquinate" si scriveranno su una stele

Vicino alla statua di Pasquino sarà installata una stele in plexiglass su cui i cittadini potranno scrivere "pasquinate". La bacheca per le satire evita anche il deterioramento della statua

Vicino alla statua di Pasquino, da poco restaurata, verrà collocata una stele, in plexiglass, su cui affiggere le cosiddette “pasquinate”. Sono motti e frasi satiriche dei comuni cittadini contro le autorità. L'iniziativa, proposta dall'assessorato alle Politiche culturali e dalla sovraintendenza ai Beni culturali di Roma Capitale per evitare il deterioramento della statua, prevede l'installazione di una sorta di bacheca larga 40 centimetri e alta 170 in una base di cemento posizionata a fianco del monumento.

Fino ad oggi la tradizione voleva che si affiggessero i biglietti e le scritte satiriche proprio sul monumento. La statua di Pasquino, ritrovata durante lavori di scavo nei pressi di piazza Navona, fu collocata nel 1501 dal Cardinale Oliviero Carafa nell'antica piazza di Parione a ridosso del proprio palazzo (oggi Palazzo Braschi). Il torso mutilo di figura maschile è probabilmente appartenente al gruppo marmoreo Menelao col corpo di Patroclo (copia marmorea della fine I secolo d.C. da un originale bronzeo del III sec. a.C.) ed è probabile appartenesse all'apparato decorativo dello Stadio di Domiziano, le cui rovine si trovano al di sotto dei palazzi che circondano la vicina piazza Navona. La stele è stata realizzata dalla ditta SP Systema. L'intervento è stato finanziato con i fondi derivanti dalla messa a reddito del patrimonio comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro: da oggi le "pasquinate" si scriveranno su una stele

RomaToday è in caricamento