Giovedì, 29 Luglio 2021
Centro Centro Storico / Via del Corso

Smart sui tetti di via del Corso, è polemica: "Impensabile in un luogo tutelato"

La trovata pubblicitaria intorno alla cupola di Fuksas fa discutere. Viviana Di Capua, presidente di Associazione Abitanti Centro Storico: "Chi ha dato le autorizzazioni?"

Non sono vere ovvio, ma la riproduzione, va detto, è fedelissima. Viste dal basso poi lasciano di stucco. Le Smart che si affacciano dal tetto del palazzo dell'ex Unione Militare in via del Corso fanno discutere. 

Si tratta di una trovata pubblicitaria di una casa automobilistica per il lancio del nuovo modello di citycar. Le quattro auto sporgono con le ruote nel vuoto e circondano la cupola di vetro e acciaio di Fuksas, all'angolo con via Tomacelli. 

Per lo più suscitano stupore, romani e turisti che alzano lo sguardo rimangono inchiodati col naso all'insù tra l'interrogativo e il basito. Ma c'è anche a chi non solo non piacciono, ma vi vede anche un messaggio sbagliato. 

"Siamo in una parte delicatissima della città, un'area tutelata dall'Unesco, se pensiamo che ogni tipo di pubblicità possa essere lecita sbagliamo". Così Viviana Di Capua, presidente dell'Associazione Abitanti del Centro Storico. "Si era fatta tanta polemica sulla cupola di Fuksas, ecco, era una briciola rispetto a questo avvenimento, se qualcuno ha comprato quel palazzo pensando regolarmente di farci eventi del genere, dobbiamo ricordargli ci sono le tutele dell'Unesco". Ma il nodo è un altro. "Vorrei tanto sapere chi ha concessao l'autorizzazione a un simile scempio". 

?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smart sui tetti di via del Corso, è polemica: "Impensabile in un luogo tutelato"

RomaToday è in caricamento