Lunedì, 21 Giugno 2021
Centro Piazza Navona

Piazza Navona: restaurata la fontana del Moro dopo lo sfregio

Sei giorni e cinquemila euro per restaurare la fontana del Moro. Alemanno: "Impedire l'occupazione di suolo pubblico a piazza Navona per le manifestazioni"

Il restauro della Fontana del Moro - Credit TM News Infophoto

Terminato il restauro della Fontana del Moro di piazza Navona che oggi è stata restituita ai romani. Oggi, a scoprire la statua riparata sono stati il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, l'assessore capitolino alla Cultura Dino Gasperini, il sovrintendente Umberto Broccoli e l'ambasciatore del Belize, lo Stato che si è aggiudicata la gara per la restaurazione della Fontana del Moro con 15 mila euro che verranno utilizzati anche per altre opere nella piazza.

IL DANNEGGIAMENTO - La statua fu danneggiata sei giorni fa da Mauro Magi che, dopo alcuni giorni di indagini, è stato arrestato dai carabinieri perché tradito da un particolare: le sue scarpe celesti. Una volta fermato, il gip ha convalidato l'arresto e disposto per lui la misura di sicurezza. Magi, fu scoperto grazie ai video di sorveglianza che ripresero la scena e permisero poi di individuarlo.

GASPERINI - Gasperini ha spiegato che "i cinquemila euro messi da Roma Capitale in somma urgenza, una volta ultimato il processo a carico dell'uomo che ha danneggiato la fontana, potrebbero essere restituiti dal vandalo o dalla sua famiglia".



CONTRO I VANDALI - Alemanno ha annunciato che "stiamo studiando un provvedimento che diventerà una mia ordinanza per limitare o impedire l'occupazione di suolo pubblico a piazza Navona per le manifestazioni, salvo giusta deroga". Poi ha ribadito la necessità "che venga previsto il carcere per chi commette atti vandalici". Gasperini ha ribadito "il ringraziamento ai carabinieri che hanno assicurato alla giustizia chi ha danneggiato la fontana anche grazie alle videocamere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Navona: restaurata la fontana del Moro dopo lo sfregio

RomaToday è in caricamento