CentroToday

Ritrattisti di piazza Navona, Comune commissariato. Il Tar: "Ora nuove regole" 

I giudici hanno accolto il ricorso dei pittori e anche quello dei librai del centro storico. Nominati due commissari che dovranno operare al posto del Campidoglio, considerato inadempiente

Ritrattisti in piazza Navona

Due commissari ad acta, uno per i pittori e uno per i librai. E nuove regole per le due categorie di venditori che animano da sempre il centro storico. Lo ha deciso il Tar con due sentenze che hanno accolto i ricorsi dei diretti interessati. I giudici, oltre a sottolineare l'esigenza di un nuovo sistema di regole, hanno nominato due commissari che sostituiranno il Comune di Roma, considerato inadempiente, nell'adozione dei provvedimenti. Per gli artisti sarà il direttore della Direzione generale archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Mibact, Caterina Bon Valsassina, quello per il bando dei posteggi della vendita di libri sarà il direttore della Direzione generale biblioteche ed Istituti Culturali del Mibact, Rossana Rummo.

Con il primo ricorso i pittori hanno chiesto al Tribunale l'illegittimità del silenzio dell'amministrazione comunale sulla richiesta di una nuova graduatoria. Con il secondo, i librai hanno richiesto di dichiarare l'illegittimità del silenzio sulla richiesta di emanare il bando per l'istituzione di posteggi per la vendita. In entrambi i casi, il Tar si è espresso a favore dei ricorrenti, fornendo anche chiarimenti per la cronologia delle operazioni da compiere, considerando "doverosa l'adozione" degli atti richiesti con i ricorsi. 

Il Commissario ad acta "avvalendosi del supporto del difensore di Roma Capitale, redigerà entro sessanta giorni dall'insediamento una relazione completa (da inviare anche al magistrato relatore, per i necessari riscontri) che contenga lo schema del regolamento e che ne illustri gli aspetti operativi, dando altresì conto delle proposte che saranno state eventualmente formulate dagli uffici, dagli amministratori di Roma Capitale o dalle parti odierne ricorrenti". La proposta "sarà sottoposta all'approvazione dei competenti organi deliberativi dell'Amministrazione comunale, i quali dovranno deliberare su di essa entro i successivi sessanta giorni". E il regolamento avrà poi "valore fino ad eventuale nuova disciplina dell'area da parte di Roma Capitale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento