rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Centro

Ucciso da un clochard, due panchine in ricordo di Carlo Macro a San Pietro in Vincoli

E il 6 luglio arriva anche una targa in memoria del giovane, assassinato il 17 febbraio 2014

Due panchine in ricordo di Carlo Macro. Il I municipio abbellisce il sito allestito in ricordo del giovane ucciso ai piedi del Gianicolo da un senza fissa dimora, il 17 febbraio 2014. E' a San Pietro in Vincoli il mandorlo che fece piantare l'ex sindaco Marino in ricordo del giovane. Ora, oltre a una fontanella, ci sono anche due panchine. Dà notizia dell'iniziativa la presidente dem Sabrina Alfonsi. 

"Il 21 novembre 2014 la giunta Marino con l'allora assessore Giovanni Caudo decise di ricordare Carlo, piantando un mandorlo a San Pietro in Vincoli, nei pressi della sua abitazione. In questi anni ho cercato di essere vicina alla mamma e al fratello di Carlo, umanamente ancor prima che come istituzione. Perciò questa mattina sono di nuovo qui. Accompagnata dall'assessore ai lavori pubblici Jacopo Emiliani Pescetelli. Perché il municipio, oltre ad aver recentemente dotato lo spazio nei pressi dell'albero di una fontanella, ha apposto, oggi, anche due panchine". E gli appuntamenti con la memoria non sono finiti. 

"Vi invito sotto il mandorlo il prossimo 6 luglio. Ricorderemo nuovamente Carlo con l'apposizione di una targa e alla presenza della Banda della Polizia locale". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso da un clochard, due panchine in ricordo di Carlo Macro a San Pietro in Vincoli

RomaToday è in caricamento