rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Centro

Municipio I, via libera alla nuova consulta del commercio: “Operativa entro 90 giorni”

Approvato il nuovo regolamento della consulta. Sergio Grazioli (PD): “Abbiamo puntato a renderla più inclusiva”

Il consiglio del municipio I ha dato il via libera all’istituzione di una nuova consulta del commercio. Un organo che, nel territorio governato dalla presidente Bonaccorsi, vanta una lunga tradizione.

Una consulta allargata

“La prima consulta risale al 2009, quando ancora il municipio primo era diviso dal diciassettesimo – ha ricordato Sergio Grazioli, attuale presidente della commissione commercio dell’ente di prossimità – personalmente ritengo sia un organo utile e abbiamo lavorato affinchè lo fosse ancora di più, prevedendo quindi di allargarlo a tutte le associazioni di categoria. Non solo la Fiepet, la Confesercenti, la Confcommercio e la Confartigianato, ma anche le realtà più piccole”.

Alcune novità

Un approccio più inclusivo perché, anche dalle associazioni meno strutturate possono arrivare proposte per rilanciare il settore, dopo gli anni complicati della pandemia. “Siamo partiti dalla delibera del 2017, che ormai era decaduta perché durava tre anni. Ed abbiamo introdotto delle modifiche, ad esempio sulla durata che abbiamo deciso di legare a quella della consiliatura” ha spiegato il consigliere Grazioli (PD) “tra le novità introdotte vorrei menzionare quella pensata per incentivare la partecipazione: le sigle che, senza comunicarlo, non si presentano alle convocazioni, decadono automaticamente.  E' una scelta fatta per provare a rendere più efficiente il lavoro di chi vi prenderà parte”.

Proposte non vincolanti

Nel municipio dove si concentrano le maggiori attività commerciali, e nel quale vigono divieti stringenti sull’apertura di realtà dedite alla somministrazione, è stato riattivato quindi uno strumento che punta a rafforzare le richieste che arrivano dalla base. “I progetti e le istanze che arriveranno dalla consulta, che puntiamo a rendere operativa entro novanta giorni, non saranno vincolanti. Ma saranno sempre valutate dalla commissione e poi dal consiglio municipale” ha sottolineato il presidente della commissione commercio. 

Anche se privo di valore vincolante, le proposte concertate dalla futura consulta, avranno un peso. E consentiranno alle associazioni di categoria di suggerire progetti e best practice per rilanciare le numerose attività commerciali presenti nel centro cittadino.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio I, via libera alla nuova consulta del commercio: “Operativa entro 90 giorni”

RomaToday è in caricamento