Centro Centro Storico / Via di Santa Maria in Monticelli

Ghetto, divelte le pietre d'inciampo in ottone dedicate a vittime dell'Olocausto

Erano stati posti in via Santa Maria in Monticelli solo due giorni fa. Ma oggi al loro posto ci sono dei semplici sampietrini. "Le pietre d'inciampo" erano in ottone, per un valore di 100 euro

Erano stati installati solo due giorni fa, in memoria di alcune vittime dell'Olocausto, ma oggi non ci sono più. I tre sampietrini dorati dedicati a tre deportati ebrei (le sorelle Spizzichino e il prete reso celebre da "Roma città aperta" Don Pappagallo), che erano stati posti in via Santa Maria in Monticelli nel ghetto di Roma, sono stati divelti e sostituiti da sampietrini normali.

Le "pietre di inciampo" erano state realizzate in ottone, per un valore di 100 euro, dall'artista tedesco Gunter Demnig. A dare notizia della loro sostituzione è Adachiara Zevi, curatrice del progetto "Pietre d'inciampo a Roma". "E' un furto oltraggioso - afferma Zevi -, sicuramente premeditato perché chi lo ha compiuto di certo aveva con sé i sampietrini normali con cui sostituire quelli in ottone. E' un episodio incredibile". (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghetto, divelte le pietre d'inciampo in ottone dedicate a vittime dell'Olocausto

RomaToday è in caricamento