Mercoledì, 23 Giugno 2021
Centro Centro Storico / Piazza di Monte Citorio

Teatro Valle Occupato: flash mob in mutande a Montecitorio

"Voi in costume noi in mutande". Questo lo striscione portato davanti Montecitorio dagli occupanti del Teatro Valle. Polemica contro la chiusura estiva della Camera

Montecitorio

Continuano le proteste degli occupanti del Teatro Valle, lo storico teatro alle spalle di Sant'Eustachio che, dal momento della sua occupazione, è diventato il simbolo della “gente di cultura” nella lotta ai tagli dei fondi per il mondo dello spettacolo.

Ieri, dunque, una nuova protesta direttamente a Montecitorio. “Voi in costume noi in mutande". Questo lo striscione portato oggi pomeriggio davanti Montecitorio dagli occupanti del Teatro Valle. Non hanno presa bene la notizia delle ferie allungate dei parlamentari i lavoratori dello spettacolo che dal 14 giugno scorso stanno occupando lo storico teatro romano. Un' attrice in costume da bagno con tanto di materassino da mare rosa poggiato per terra stigmatizzava la lunga 'chiusura estiva' della Camera; tra i cartelli portati dai manifestanti al flash mob davanti Montecitorio 'Quest'estate non tornate o 'Attenti alle Meduse'. "Il Valle Occupato - hanno detto - augura buone vacanze al Parlamento. Dopo le fatiche invernali per spostare capitali pubblici nelle tasche di pochi meritevoli proviamo grande dispiacere nel vedere questa classe politica ancora sul posto di lavoro. Le vacanze e i pellegrinaggi non si negano a nessuno, tantomeno a chi ha aperto la strada a speculatori che giocano con il debito pubblico italiano, a chi ha approvato una manovra finanziaria che taglia del tutto il welfare state e distrugge la cultura". "Ma possiamo stare tranquilli - hanno aggiunto gli occupanti del Valle - i telegiornali ci parlano di gelati e meduse, di mete turistiche e spiagge bianche...mentre pochi politici volenterosi si offrono generosamente per preparare il governo tecnico. Né di destra né di sinistra, solo tanti statisti ed esperti pronti a gestire la crisi a danno di molti e i profitti a favore di pochi. Eccolo il solito spettacolo estivo che va in scena a Montecitorio, ma noi quest'anno chiudiamo il sipario. Per aprirne un altro al teatro Valle, laboratorio politico ed artistico aperto a lotte e cittadinanza che non conosce vacanza, per mettere in scena un'altra idea della realtà contemporanea". (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro Valle Occupato: flash mob in mutande a Montecitorio

RomaToday è in caricamento