Lunedì, 26 Luglio 2021
Centro Esquilino / Piazza della Repubblica

Centro storico, controlli su autisti bus turistici: denunce per droga e alcol

Due conducenti di bus turistici sono stati trovati positivi al test di droga e alcoll grazie ad alcuni controlli condotti dalla Polizia Municipale per accertare gli stati di alterazione psico-fisica degli autisti

La scorsa notte, nel Centro Storico, due autisti di bus turistici sono risultati positivi ai test per i controlli anti alcoll e droga. L'attività di controllo è stata condotta dalla Polizia Municipale di Roma che ha dato inizio a controlli specifici sui conducenti professionali proprio per accertare stati di alterazione psico-fisica alla guida, dovuta all'assunzione di sostanze stupefacenti o alcoll. Dopo una ulteriore modifica del Codice Stradale, intervenuta a metà agosto, gli autisti di bus oltre a non poter ovviamente assumere droghe, hanno il divieto assoluto di assumere anche una minima sostanza di alcoll.

Per questo, il Comandante del Gruppo Pronto Intervento Traffico, Carlo Buttarelli, ha organizzato la scorsa notte, accompagnato anche da personale medico, un controllo accuratissimo sui conducenti di bus, iniziando dalla zona del Centro Storico. Su 22 autisti di bus turistici che stazionavano in Piazza della Repubblica, due sono risultati positivi ai test e denunciati alla Autorità giudiziaria: un conducente di Pontecorvo (FR) di anni 40, è stato ritrovato in stato di ebbrezza con un valore accertato mediante etilometro di ben 1,30 g/l di alcol nel sangue, mentre il secondo di Mugnano (Napoli) e di 36 anni, è risultato positivo al test anti-droga, in particolare è risultato positivo all'assunzione di anfetamina.

Per il Comandante del GPIT Carlo Buttarelli "i controlli sui bus turistici procedono con sistematicità, producendo significativi miglioramenti sia per la circolazione stradale e sia per sosta di tali mezzi. Dall'inizio del mese di luglio, infatti, il solo GPIT ha effettuato circa 4.500 controlli su bus turistici e contestato a conducenti degli stessi oltre 550 violazioni, prevalentemente ai sensi del recente Regolamento comunale sulla circolazione e sosta degli autobus nelle zone a traffico limitato, ritirando, inoltre, circa 250 permessi di accesso e di sosta. Ed ora sulla base delle recenti e consistenti modifiche apportate nello scorso mese di agosto al Codice della Strada in materia di trasporti professionali, nel superiore intento di soddisfare preminenti esigenze di sicurezza della circolazione stradale, abbiamo cominciato ad effettuare specifici controlli con precursori sull'eventuale assunzione di bevande alcoliche e di sostanze stupefacenti da parte dei conducenti di autobus turistici, controlli che entro breve saranno estesi anche ad altre categorie di conducenti professionali, quali tassisti e noleggiatori e successivamente a neopatentati e minori alla guida di microcar".


Uno dei due autobus turistici è stato posto, dalla Polizia Municipale, sotto sequestro, mentre per il secondo è stato sostituito l'autista, per poter proseguire il servizio iniziato. I diversi conducenti di altri autobus, che si trovavano nella zona, hanno accolto positivamente questi controlli, da sempre sono stati molto critici nei confronti dei loro colleghi che, con il loro comportamento scorretto e pericoloso, mettevano in cattiva luce una categoria composta invece da personale rispettoso dei passeggeri e del Codice Stradale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico, controlli su autisti bus turistici: denunce per droga e alcol

RomaToday è in caricamento