Centro Centro Storico / Piazza Navona

Piazza Navona, il bando per la festa della Befana finisce in Procura

Il presidente dell'Anticorruzione, Raffaele Cantone, ha deciso di inviare in Procura la relazione sulla procedura per l'assegnazione dei banchi. Intanto la gara è stata annullata

La gara è stata annullata, e da oggi la relazione che ha rilevato profili di irregolarità nell'assegnazione delle postazioni, è sul tavolo della Procura di Roma. Niente mercato della Befana a piazza Navona, neanche quest'anno. 

Il bando redatto dal I municipio non sarebbe "pienamente in linea con il quadro normativo", come sottolineato dall'Anticorruzione di Cantone che, oltre a invitare il parlamentino ad annullare la gara, si è rivolto ai giudici di piazzale Clodio. D'altra parte i dubbi dell'Authority sono chiaramente espressi nel dossier giunto al termine dei controlli sulle procedure, finite subito nell'occhio del ciclone con le graduatorie uscite on line una settimana fa. 

Soliti nomi che si accaparrano i banchi anche quest'anno e punteggi bassissimi nel settore alimentare: al primo e al secondo posto Alfiero Tredicine con 20 punti su un massimo di 50, 10 per l'anzianità di licenza e altri 10 per la presenza in piazza negli anni passati. Qualità: zero. Diverse le irregolarità rilevate. 

Un bando, quello redatto dal municipio, scritto con 90 giorni di ritardo rispetto ai tempi di legge, e un disciplinare di qualità, quello aggiunto dall'ex assessore Leonori, arrivato a bando già pubblicato, e mai applicato dagli uffici. Con il risultato che chi non ha presentato la documentazione richiesta per la certificazione di qualità dei prodotti, quella richiesta nel disciplinare, ha scalato la vetta della classifica grazie ai soli punti anzianità. 

Insomma, anche quest'anno il risultato è una piazza vuota. Ci saranno gli "spettacoli viaggianti", che partecipano a un bando a parte, e la giostra. "Da lunedì capiremo che cosa vogliamo fare sulla piazza - ha dichiarato ieri la presidente Alfonsi a Radio Radio - qui però voglio aggiungere un elemento: quest'anno è particolare perché capita col Giubileo che sta a un ponte di distanza da piazza Navona, capita con un allarme sicurezza in città e quindi a questo punto la decisione di come si svolgerà la festa sulla piazza sarà determinata anche da questo". 

"Il disciplinare di Marino? Un boomerang che ha escluso la qualità"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Navona, il bando per la festa della Befana finisce in Procura

RomaToday è in caricamento