Centro Centro Storico

Borseggi sui mezzi pubblici: otto arresti e due denunce

E' il bilancio dei controlli effettuati nelle ultime 24 ore dai Carabinieri in azione contro i borseggi sui mezzi pubblici della città e nelle fermate della metropolitana

Otto arresti e due denunce a piede libero. E' il bilancio dei controlli effettuati dai carabinieri nelle ultime 24 ore contro i borseggiatori in azione nei mezzi pubblici e nelle fermate della metro. Tre ragazzine nomadi tra i 14 ed i 19 anni sono state arrestate dai Carabinieri della Stazione Roma Aventino nella fermata della metro “Cavour” subito dopo aver rubato il portafogli ad un turista svizzero. Le due maggiorenni sono state trattenute in caserma, mentre la 14enne è stata accompagnata nel Centro di Prima accoglienza di via Virginia Agnelli: sono tutte in attesa di essere giudicate con rito direttissimo per furto aggravato in concorso.

Di furto aggravato dovrà rispondere anche un cittadino peruviano di 45 anni, con numerosi precedenti alle spalle, sorpreso da un Carabiniere, in quel momento libero dal servizio, a rubare portafogli a bordo di un bus della linea 38.
Una cittadina romena di 21 anni, invece, è stata arrestata dai militari della Stazione Roma Porta Cavalleggeri a bordo di un vagone della linea della metro A. La ragazza, con la complicità di altre due connazionali minori di 14 anni, e quindi non imputabili, all’altezza della fermata “Barberini”, ha sfilato un portafogli dalle tasche di una turista austriaca dandosi alla fuga non appena si sono aperte le porte del convoglio. I Carabinieri hanno fermato le ladruncole, recuperando e restituendo il maltolto alla legittima proprietaria.

I Carabinieri della Stazione Roma via Vittorio Veneto hanno arrestato una cittadina bosniaca di 22 anni all’interno della fermata della metropolitana “Flaminio”. La borseggiatrice aveva appena derubato una turista giapponese di 23 anni. Poco dopo, gli stessi Carabinieri hanno fermato un’altra ragazza di origini bosniache, di 27 anni, all’interno della fermata della metro “Termini” dove, a distanza di pochi minuti, hanno arrestato, sempre per borseggio, anche un cittadino algerino di 43 anni. I due denunciati, invece, sono entrambi cittadini romeni, di 19 e 30 anni, “pizzicati” a  bordo del bus 175 dai Carabinieri della Stazione Roma Viminale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borseggi sui mezzi pubblici: otto arresti e due denunce

RomaToday è in caricamento