rotate-mobile
Centro Centro Storico / Via dei Fori Imperiali

Parco archeologico ai Fori, Bray: "Esperti valuteranno le richieste di Marino"

Il progetto potrebbe prevedere lo smantellamento di via dei Fori Imperiali, come diffuso ieri da indiscrezioni stampa. Dal Ministero nessuna specificazione

Smantellare via dei Fori Imperiali e tornare a un quadro pre mussoliniano. No, non è una follia, la possibilità esiste e a valutarla è il ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray. Un intervento che realizzerebbe il sogno del sindaco Marino: un parco archeologico dal Colosseo all'Appia. 

La notizia, uscita ieri su Repubblica Roma, parla di due commissioni di esperti e giuristi che potrebbero decidere di rimuovere il vincolo del 2002, che fu posto a tutela dell'intervento urbanistico di epoca fascista, di quell'asse stradale costruito ad hoc per far sfilare le legioni del Duce da piazza Venezia all'Anfiteatro Flavio.   

"Il ministero dei Beni delle Attivita' culturali del Turismo - si legge in una nota diffusa poco dopo - in merito alle notizie di stampa sullo smantellamento di via dei Fori Imperiali a Roma, precisa quanto segue: il sindaco di Roma Capitale, Ignazio Marino, ha rappresentato nei giorni scorsi al ministro, Massimo Bray, di voler avviare una procedura per chiedere al Mibact la possibile nascita del parco archeologico dei Fori Imperiali e l'istituzione, come avvenuto in passato, di commissioni di studio sul progetto. Il ministro valutera' la richiesta attraverso il supporto degli uffici tecnici del ministero". 

Nessun riferimento esplicito all'abbattimento della via, che però stando alle indiscrezioni riportate sarebbe tra le possibilità. E avrebbe già suscitato polemiche tra i residenti della zona, in parte già sul piede di guerra per la quasi pedonalizzazione di una parte della vita, e ovviamente tra i politici di opposizione.  

"In questi giorni in cui il ministro Bray decide di istituire una commissione per valutare la possibilità di smantellare via dei Fori Imperiali, come Fratelli d'Italia non solo diciamo 'no al parco ideologico' e alla proposta ridicola dell'ex Soprintendente ai Beni Archeologici, La Regina, di inserire al Foro di Traiano il marmo moderno ma chiediamo anche al sindaco di portare in discussione in Assemblea capitolina la modifica del progetto Millennium.

Nel frattempo, oltre a continuare a sostenere il territorio e i residenti che già si sono detti contrari anche a questa ennesima follia della giunta Marino, annunciamo nel mese di novembre un convegno di livello con urbanisti e architetti per discutere del vero futuro di via dei Fori Imperiali e del parco archeologico".

E' quanto dichiarano in una nota congiunta gli esponenti di Fratelli d'Italia, Fabrizio Ghera capogruppo in Campidoglio, e Federico Mollicone dirigente romano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco archeologico ai Fori, Bray: "Esperti valuteranno le richieste di Marino"

RomaToday è in caricamento