menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
immagine di repertorio

immagine di repertorio

Si “inceppa” il cannone del Gianicolo: tarda lo sparo di mezzogiorno

Corda strappata e colpo in ritardo, l'immediato intervento degli artificieri con un cordino di riserva salva la tradizione: "sparo" alle 12.02 per la gioia dei turisti

Dopo il consueto conto alla rovescia di gruppo niente colpo di cannone dal Gianicolo: lo sparo di mezzogiorno più famoso del mondo ha tardato di circa due minuti tra lo stupore di romani e turisti pronti ad assistere alla storica tradizione. 

Il cannone non spara: il colpo del Gianicolo tarda

A quanto apprende RomaToday il colpo di cannone si sarebbe inceppato perché nella trazione la corda si è strappata facendo tardare le operazioni. Immediato l’intervento degli artificieri che, in meno di centoventi secondi, hanno provveduto alla sostituzione con un cordino di riserva. 

Colpo di cannone dal Gianicolo “salvo”, tradizione rispettata: seppur alle 12.02. 

Cose che capitano. Non è la prima volta che lo sparo del Gianicolo riserva sorprese: era già successo nel giugno scorso quando una soldatessa non riuscì  far partire in tempo il colpo. 

VIDEO | Gianicolo, lo storico sparo del cannone e gli applausi dei turisti

Colpo di cannone dal Gianicolo: origini dello sparo di mezzogiorno

Ma il fascino del cannone del Gianicolo rimane immutato: uno degli appuntamenti tradizionali più curiosi e apprezzati dai turisti. 

Antiche le sue origini. L'uso di segnare il tempo con un colpo di cannone fu introdotto da Pio IX nel 1847 per avere un segnale unico dell'ora ufficiale. Da qui, la tradizione continuò fino agli inizi del novecento nella sua prima posizione, ovvero a Castel Sant'Angelo.

Ma è ormai da oltre un secolo che lo “sparo” con cui ai cittadini romani viene segnalato mezzogiorno, avviene dal Gianicolo e, a quanto pare, è diventa una tappa fissa anche per i turisti che visitano la città.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento