Sabato, 18 Settembre 2021
Centro

Il Tar blocca lo spostamento delle bancarelle di via Cola di Rienzo

Le postazioni dovevano essere trasferite entro il 10 settembre, ma la sospensiva ferma provvedimento e trasloco

Le bancarelle di via Cola di Rienzo restano, per ora, al loro posto. Lo ha stabilto il Tar del Lazio che, nella giornata di ieri, ha sospeso il provvedimento del Comune su una vicenda che si protrae ormai da tempo e che a metà agosto ha visto il Campidoglio stabilire con una delibera di delocalizzare entro il 10 settembre 16 banchetti dal centro di Roma in altro luogo, precisamente in via Frà Albenzio e nel piazzale antistante la fermata della metro A Cipro.

"L'intervento rientra nel piano di riorganizzazione del commercio sul territorio romano - ha affermato l'Assessore allo Sviluppo economico e lavoro, Andrea Coia - in questi anni abbiamo spostato circa 200 banchi perché contribuivano a interferire con la mobilità, col rispetto del codice della strada e col decoro urbano. Senza contare che alcune attività hanno licenze anche vecchie di 50 anni, in questo periodo il tessuto urbano è sensibilmente cambiato e vorremmo fosse rispettato".

Una decisione che non è stata però ben accolta dai diretti interessati, dagli ambulanti, e che ha trovato delle perplessità anche da parte del I Municipio, di competenza sulla questione. Secondo l'Assessorato capitolino infatti, ci sarebbe stata un'inerzia da parte del Municipio, differentemente da altre zone di Roma appesantite dal commercio ambulante, come San Giovanni e Policlinco, dove c'è stata però una sinergia tra gli organi competenti

"Il 15 agosto la Giunta ha approvato le aree per la delocalizzazione dei banchi, entro 10 giorni il Municipio avrebbe dovuto adottare il provvedimento, cosa che non è stata fatta", puntualizza l'Assessorato.

"Siamo intervenuti su un piano amministrativo collaborando con il dipartimento del Comune, ma non c'è stato alcun interesse nel coinvolgere e ascoltare gli abitanti delle zone in cui saranno spostati i banchi. Senza contare che il Tar ha bocciato il provvedimento perché presentava dei caratteri di urgenza che la questione non ha. Per noi si tratta solo di campagna elettorale, tantopiù perché solo un operatore su 16 bancarelle coinvolte, Alfiero Tredicine, ha fatto ricorso", ha affermato la presidente del I Municipio, Sabrina Alfonsi.

L'esame del provvedimento è previsto ora per il 5 ottobre e, nel pomeriggio di oggi, 7 settembre, è previsto un confronto tra Comune e I Municipio sulla questione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Tar blocca lo spostamento delle bancarelle di via Cola di Rienzo

RomaToday è in caricamento