Lunedì, 27 Settembre 2021
Centro

Bancarelle di via Cola di Rienzo: 16 banchi disturbano il Comune. Il Tar ferma lo spostamento

Anche ANA e ARCA si oppongono al provvedimento capitolino per lo spostamento dei banchi

Un'altra sospensione del Tar nella diatriba legale tra gli ambulanti di via Cola di Rienzo e il Comune di Roma.

Dopo aver sospeso il 6 settembre il provvedimento del Comune, rispondendo al ricorso di Alfiero Tredicine, a due giorni di distanza il TAR ha accolto anche il ricorso di 15 operatori commerciali coinvolti nella vicenda, dando loro ragione: "Sospesa la delocalizzazione delle 16 postazioni a rotazione degli ambulanti da Piazza Cola di Rienzo alla zona della Metro Cipro", si legge nel decreto dell'8 settembre. I 16 ambulanti non andranno perciò in via Frà Albenzio, la destinazione indicata dal Comune, ma rimarranno ancora dove sono.

Il Comune aveva previsto infatti per il 10 settembre la delocalizzazione delle attività del Centro Storico, perché "Penalizzano la mobilità, il rispetto del codice della strada e col decoro urbano", secondo l'Assessore l'Assessore allo Sviluppo economico e lavoro, Andrea Coia.

Salgono così a 16 gli operatori contro il provvedimento della Giunta Raggi, contando anche quelli delle associazioni di categoria ANA e ARCA e di altri 2 operatori commerciali, rappresentati dall'Avv. Andrea Ippoliti.

"Abbiamo proceduto a fare ricorso in data 7 settembre e il Tar ci ha confermato che la delocalizzazione richiesta dal Comune non è applicabile. Ad oggi quindi il tanto annunciato trasferimento degli ambulanti, disposto direttamente dall'Amministrazione centrale, che ha sostenuto che il Municipio ed il PD fossero inadempienti negli spostamenti, è per ora bloccato perlomeno sino al 5 ottobre. Il TAR ha infatti riconosciuto le ragioni di estrema urgenza a sostegno della domanda, rinviando ad ulteriore esame in udienza", ha affermato il legale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bancarelle di via Cola di Rienzo: 16 banchi disturbano il Comune. Il Tar ferma lo spostamento

RomaToday è in caricamento