Centro Centro Storico / Piazza della Consolazione

Ghetto: giovani topi d'auto provano ad investire un agente, fermati

Arrestati nella zona della Sinagoga 3 malviventi dopo un tentativo di fuga seguito al furto di due borsoni in un'auto parcheggiata in piazza Conciliaazione

Erano entrati in azione in piazza della Consolazione, alle spalle della Sinagoga Ebraica, dove avevano razziato due borsoni da un’auto parcheggiata lungo la strada dopo averne rotto i finestrini. I ladri, tre giovani nomadi di origini bosniache di età compresa tra i 16 ed i 24 anni, provenienti dagli insediamenti di via Pontina e via Ostiense, subito dopo il furto, sono saliti a bordo della loro auto e si sono dati alla fuga, durante la quale, in vicolo Jugario, hanno urtato, fortunatamente solo di striscio, un agente del Gruppo Intervento Traffico della Polizia “Roma Capitale” che stava tentando di intimare loro l’alt, ferendolo lievemente ad una gamba.


BREVE INSEGUIMENTO - La scena è stata notata da un Carabiniere in servizio di vigilanza alla Sinagoga che ha immediatamente avvisato una pattuglia di militari della Stazione Roma piazza Farnese. Una volta intercettati, i ladruncoli hanno ingaggiato con loro un inseguimento terminato dopo pochi metri di pericolose manovre. Nell’abitacolo dell’auto, peraltro sprovvista di copertura assicurativa, i militari hanno rinvenuto i due borsoni di effetti personali appena trafugati. Nei loro confronti è scattata l’accusa di rapina impropria. I due maggiorenni sono stati trattenuti in caserma, mentre il 16enne è stato accompagnato al Centro di Prima Accoglienza di via Virginia Agnelli. Rimangono tutti in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ghetto: giovani topi d'auto provano ad investire un agente, fermati

RomaToday è in caricamento