Mercoledì, 28 Luglio 2021
Centocelle

Via Prenestina, meno fermate e semafori intelligenti: così il tram andrà più veloce

Il progetto del municipio porterebbe a ridurre di un terzo i tempi della linea che collega Centocelle a Termini. Palmieri: "Aspettiamo l'ok dell'assessore Esposito" 

Una piccola spesa per una grande rivoluzione. Il V municipio ha consegnato all'assessore ai Trasporti, Stefano Esposito, un progetto per ridurre i tempi del tram che percorre la sezione centrale di via Prenestina. Si tratta di interventi limitati e semplici da attuare, pianificati insieme ai tecnici di Agenzia per la Mobilità, che consentirebbero di diminuire di un terzo i tempi di percorrenza dei mezzi. 

"Si passerebbe dagli attuali 40 minuti a 28 da capolinea a capolinea - spiega il minisindaco Giammarco Palmieri - il che significa potenziare in maniera rilevante il ferro rendendolo quasi competitivo con la metropolitana". In totale si prevede una spesa di 250 mila euro. "E' una cifra minima che però consentirebbe davvero di migliorare il servizio". In che modo?

Tramite l'installazione di semafori intelligenti, che con appositi sensori ripartiscono la precedenza tra i flussi incrociati della viabilità in modo più rapido e redditizio. Con l'accorpamento di alcune fermate che dai dati raccolti sono di fatto morte in termini di salita e discesa dei passeggeri, ma che sottraggono comunque tempo al tram. E con l'aggiustamento dell'incrocio su piazzale Prenestino. 

Qui l'imbuto è noto a chi passa dalla consolare. Sotto il cavalcavia della Tangenziale abbiamo due fasi semaforiche, una per andare dritto verso Porta Maggiore e una per girare su via l'Aquila. E sui binari passa anche il bus, che se svolta a sinistra costringe il tram a perdere il verde. Si tratterebbe dunque di creare uno svincolo verso destra, 15 metri in più di corsia preferenziale, per evitare l'incrocio tra i mezzi. Quarto e ultimo intervento riguarderebbe l'eliminazione degli svincoli che sulla Prenestina (in direzione Centocelle) permettono la svolta a U, così da avere una fase semaforica in meno. 

Il progetto è in attesa di risposta dall'assessorato. E il minisindaco lo ha introdotto tra le richieste da presentare al sindaco uscente Marino: avviare l'iter per i lavori prima che lasci ufficialmente il Campidoglio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Prenestina, meno fermate e semafori intelligenti: così il tram andrà più veloce

RomaToday è in caricamento