Giovedì, 29 Luglio 2021
Tor Tre Teste Tor Tre Teste / Via Aristide Staderini

Tor Tre Teste, 50 rifugiati via dal centro di via Staderini: "Gabrielli ha mantenuto la parola"

Un pullman li ha portati verso alloggi alternativi in centri abitativi fuori Roma, in provincia. La misura era stata anticipata già a maggio durante l'incontro in municipio con il prefetto

Foto David Di Cosmo

Come promesso dal prefetto Gabrielli, il quadrante del V municipio "si alleggerisce". Questa mattina 50 rifugiati hanno lasciato il centro di accoglienza di via Aristide Staderini, a Tor Tre Teste. Un pullman li ha portati verso alloggi alternativi in centri abitativi fuori Roma, in provincia. La misura era stata anticipata già durante l'incontro in municipio con il prefetto di maggio. E la risoluzione presentata il 4 novembre dal consigliere municipale, David Di Cosmo, andava nella stessa direzione.  

"Il Consiglio risolse di chiedere al Sindaco di attivare un tavolo di lavoro con Prefettura e Municipio, con l’obiettivo di delocalizzare e redistribuire equamente su tutta l’area della città di Roma alcune delle realtà presenti in questo quadrante con lo scopo di riequilibrare l’eccessiva concentrazione di strutture di accoglienza in quest’area del territorio" ha dichiarato il presidente del municipio, Giammarco Palmieri.

"I cittadini di Tor Tre Teste e Tor Sapienza hanno sempre risposto positivamente ai progetti di integrazione e hanno dimostrato insieme alle associazioni una grande disponibilità verso le persone in difficoltà. E’ giusto, tuttavia, che in questa fase la doverosa accoglienza, di cui Roma si fa carico, non sia più fortemente concentrata solo in alcuni quartieri, ma , proprio per renderla migliore, veda uno sforzo condiviso tra tutti i territori".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Tre Teste, 50 rifugiati via dal centro di via Staderini: "Gabrielli ha mantenuto la parola"

RomaToday è in caricamento