Tor Tre Teste

Prenestina bis: le dieci domande ad Alemanno del Comitato Tor Tre Teste

Tra i più combattivi c'è Giuliano D'Alesio presidente dell'associazione sportiva Tor Tre Teste: “ La Prenestina Bis, se verrà realizzata come previsto ci distruggerà un intero campo di calcio in terra battuta, uno di calciotto e uno di calcetto”

“La Prenestina Bis, se verrà realizzata come previsto ci distruggerà un intero campo di calcio in terra battuta, uno di calciotto e uno di calcetto”. Giuliano D'Alesio, presidente dell'associazione sportiva Tor Tre Teste fa i conti di quelle che potrebbero essere le conseguenze della realizzazione del progetto originario dell'arteria stradale. Il gruppo sportivo a cui lui fa capo D'Alesio opera da anni nel quartiere, a favore di sportivi in erba e non, svolgendo un servizio di alto livello per calciatori e per l'intera comunità.

“La Gsd Tor Tre Teste ha una propria scuola calcio e, finora, due campi regolamentari, uno in erba sintetica ed un in terra battuta, due di calciotto e tre di calcetto”, ha aggiunto D'alesio. “Tuttavia, se non si realizzano varianti al progetto iniziale della strada la nostra attività rischia molto”. Le lamentele del presidente sono solo una delle tante voci contrarie alla Prenestina bis che si possono raccogliere a Tor Tre Teste, istanze collettive che pretendono ascolto.

Il comitato di quartiere, una volta raccolte queste perplessità, ha stilato “dieci domande” poi fatte recapitare al sindaco Gianni Alemanno, per chiarire, una volta per tutte, la confusione che regna sovrana in merito ai lavori.

I quesiti sono i seguenti.

1) Qual è il progetto esecutivo che verrà realizzato? E' previsto il tracciato in trincea nell'attraversamento del quartiere di Tor Tre Teste? La trincea sarà coperta con una tombatura leggera?

2) Il tracciato della Prenestina bis prevede una strada larga 25 metri, lunga circa 3 km, che all'altezza di Quarticciolo si inserirà nell'attuale tracciato della vecchia Prenestina largo circa 12 m, come si pensa di risolvere l'imbuto?

3) Nella passata consiliatura si era parlato di utilizzare parte degli oneri di urbanizzazione derivanti dalla vendita del Centro Carni per realizzare un sottopasso alla Prenestina nel senso Collatina – Casilina, lei che ne pensa? Ha presente quale sarà l'impatto delle nuove realizzazioni sulla mobilità del quadrante?

4) Dalla rotonda di via Longoni al GRA i lavori sono arrivati perchè li sta realizzando una società del gruppo Federici in base all'accordo sulla tenuta mistica ma sappiamo che ci sono problemi con l'Anas, con la Sovrintendenza alle belle Arti. Appare chiaro che l'innesto al Gra dovrà essere sia in entrata che in uscita

5) E' mai stato realizzato uno studio sui flussi delle auto e camion che entrano ed escono dall'area industriale e commerciale del Consorzio di via dell'Omo? E' previsto un collegamento con il Gra oppure la rotonda di via Longoni?

6) Lei è a conoscenza che nella zona di via del Maggiolino sono stati costruiti circa 500 appartamenti che avranno come ingresso ed uscita da casa la Prenestina e la Collatina a 100 metri dall'attuale innesto col GRA?

7) Nella passata consiliatura alcuni membri del suo ex partito erano contrari alla realizzazione di questo tipo di Prenestina bis, ora che ne pensano?

8) Qual è il cronoprogramma dei lavori della Prenestina bis?

9) Qual è il costo di aggiudicazione dell'opera?

10) Se ci sono stati dei ribassi d'asta a quanto ammontano e come verranno utilizzati?
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prenestina bis: le dieci domande ad Alemanno del Comitato Tor Tre Teste

RomaToday è in caricamento