Tor Tre Teste Tor Tre Teste / Via Francesco Tovaglieri

Tor Tre Teste, 700 firme a Raggi e Boccuzzi: "Un quartiere allo sbando"

Una petizione degli abitanti per chiedere interventi urgenti su decoro e sicurezza

Verde abbandonato, strade piene di buche, rifiuti, guasti continui all'illuminazione. E' un quartiere in difficoltà quello descritto da un nutrito gruppo di cittadini abitanti di Tor Tre Teste, nel V municipio. Hanno raccolto 700 firme inviate alla sindaca Virginia Raggi e al presidente del parlamentino Giovanni Boccuzzi, con allegato un elenco di problematiche che vorrebbero vedere, almeno in parte, risolte. 

Si va dai palazzi occupati di via Viscogliosi e via di Tor Tre Teste ai fumi tossici del vicino campo rom di via Salviati, al parco di via Tovaglieri dove i cittadini sono costretti a pulizie domenicali fai da te, agli impianti di illuminazione guasti in via Viscogliosi. Alla scarsa presenza di forze dell'ordine a garantire sicurezza e vivibilità per i residenti. Insomma, ce n'è abbastanza per richiedere un intervento urgente dell'amministrazione.    

A sostegno della petizione dei cittadini i dirigenti regionali della Lega Fabrizio Santori e Emiliano Corsi. "Il presidente Boccuzzi, che fino ad ora non è stato in grado di garantire una qualità della vita accettabile sul territorio che amministra, intervenga immediatamente per dare a queste persone il loro diritto a vivere il proprio quartiere per cui pagano le tasse" scrivono in una nota. "I cittadini chiedono più pulizia e maggiori collegamenti, ma soprattutto reclamano il legittimo diritto alla sicurezza contro continue aggressioni e microcriminalità, a fronte della scarsa presenza di divise a presidio del territorio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Tre Teste, 700 firme a Raggi e Boccuzzi: "Un quartiere allo sbando"

RomaToday è in caricamento