Tor Tre Teste Tor Tre Teste / Via Rolando Lanari

Parco Palatucci, guasto idrico nel laghetto: gli animali rischiano di sparire

A causa di un guasto idrico l'equilibrio di fauna e flora all'interno del laghetto del Parco Palatucci gli animali sono rischio. Il laghetto ospita tartarughe, carpe Germani e Gallinelle d'acqua

Ambiente ed animali a rischio nel municipio VII, nel laghetto del Parco Palatucci a Tor tre Teste dove, a causa di un guasto all'impianto idrico l'equilibrio di flora e fauna è sembra essere a rischio. I diversi richiami al problema, però, non sembrano essere ascoltati.

Infatti, il 28 giugno scorso presidente del Municipio Roma VII denunciò il problema con una nota stampa, quindi l'assessore all'ambiente Alessandro Moriconi con una lettera, inviata al Sindaco Alemanno, all'Assessore all'Ambiente Visconti e al direttore del Servizio Giardini Dott. Fabio Tancredi, ha fatto presente una situazione a dir poco drammatica il cui perdurare rischia di distruggere per sempre un notevole patrimonio di flora e fauna, rappresentata da gigantesche Carpe, da centinaia di Tartarughe, da coppie di Germani e Gallinelle d'acqua.

Fatta eccezione per qualche sporadica autobotte e un lungo tubo di gomma che da una fontanella pubblica distante una settantina di metri, scarica qualche litro di acqua nel laghetto. L'ufficio giardini municipale ha comunicato che per riparare il guasto occorre almeno una settimana. Troppo per la sopravvivenza di flora e fauna.
“Nella richiesta di un intervento manutentivo urgente - ci dice l'assessore Moriconi - ho segnalato all'Assessore Marco Visconti e al Direttore del Servizio Giardini alcune opere da eseguire con la massima urgenza e indispensabili per eliminare l'evidente stato di pericolo e degrado in alcune parti del parco frequentate da centinaia di visitatori al giorno. Interventi dai costi decisamente contenuti che riporterebbero uno dei più bei parchi della periferia romana, al suo precedente splendore.”



Continua l'assessore: “Qualche camion di terra nei vialetti per rimpiazzare quella portata via dalla pioggia, manutenzione delle panchine a cui serve solo la sostituzione di qualche asse di legno, eliminazione di decine di palmizi seccati dall'aggressione del Punteruolo Rosso e che rendono il paesaggio del parco simile ad un deserto africano, sistemazione delle fontanelle esistenti, bonifica del laghetto attraverso l'eliminazione della sporcizia e una opera di selezione delle ormai centinaia di tartarughe presenti...ci sarebbe poi da ripristinare un impianto di irrigazione che smise di funzionare solo dopo pochi mesi dalla consegna del parco”.
“Impianto di irrigazione a parte - l'assessore Moriconi sostiene che - si tratti di interventi economicamente sostenibili anche per le disastrate casse capitoline e che non farli, non farà altro che aumentare il degrado e le situazioni di pericolo.”
Conclude Moriconi: “Come municipio non abbiamo nessuna possibilità di intervenire in maniera diretta sul parco, da qui ha concluso Moriconi, la quasi supplica all'Assessore Visconti ad intervenire con la massima urgenza...i cittadini possono anche aspettare, la fauna del laghetto, decisamente no.”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Palatucci, guasto idrico nel laghetto: gli animali rischiano di sparire

RomaToday è in caricamento