Tor Tre Teste Tor Tre Teste / Via Francesco Tovaglieri

Tor Tre Teste, parte una raccolta firme contro degrado e "cassonetti fuorilegge"

Oltre 200 le firme raccolte dalla Lista Marchini per riqualificare il parcheggio di via Francesco Tovaglieri, per attrezzare l'area cani di via Tor Tre Teste e dire basta ai cassonetti non a norma

Il parcheggio abbandonato in via Tovaglieri

Stop al degrado e all’immondizia nei quartieri di periferia. Sabato 31 maggio il 'No Monnezza Tour' ha fatto tappa a Tor Tre Teste. Il coordinatore del V Municipio della Lista Marchini, Fabio Piattoni, insieme al coordinamento territoriale ha raccolto circa 200 firme per dire basta all’abbandono del parcheggio di via Francesco Tovaglieri, per attrezzare l'area cani di via Tor Tre Teste e per dire basta ai "cassonetti fuorilegge".

"L’iniziativa - ha commentato l’esponente della Lista Marchini - ha trovato ampio consenso tra i cittadini stufi di dover convivere con una struttura ‘fantasma’ e soprattutto pericolosa perché situata proprio di fronte ad una scuola elementare ed una scuola media".

IL PARCHEGGIO DI VIA TOVAGLIERI - Il movimento di Alfio Marchini, a seguito di un indagine conoscitiva di Alessandro Onorato (capogruppo della lista in Campidoglio), avrebbe appurato che il parcheggio di via Francesco Tovaglieri è stato dato in consegna al Municipio a partire dal 1992. Quindi, "con l’ordinanza 195 del 13 luglio 2009, il Comune di Roma ha assegnato tale edificio alla concessionaria Plauto per realizzare il parcheggio. Ma a distanza di cinque anni - obietta Fabio Piattoni - nulla è stato fatto. Negli ultimi mesi è diventato un pericoloso e insalubre ricettacolo di immondizia".

REVOCARE LA CONCESSIONE - I firmatari chiedono dunque "l’immediata revoca delle concessioni ancora in essere e la rimessa a bando o l’assegnazione per graduatoria precedente con il fine di realizzare il parcheggio multipiano e i servizi sociali previsti". 

AREA CANI - Altra richiesta della Lista Marchini è "l’immediata realizzazione dell’area cani presso lo spazio già individuato di via di Tor Tre Teste, ma mai attrezzata". In alternativa il progetto potrebbe essere messo a bando pubblico "attraverso il coinvolgimento di associazioni di cittadini".

CASSONETTI FUORI NORMA - "C’è bisogno di potenziare la raccolta dei rifiuti ingombranti abbandonati per le strade del quartiere", spiega ancora Piattoni. A tal proposito la Lista Marchini chiede di sanzionare quei cittadini che non smaltiscono correttamente i rifiuti ingombranti. In ultimo, "si chiede di sostituire i cassonetti stradali divelti e ormai privi di ogni protezione dagli agenti atmosferici e liberi all’accesso di topi e animali randagi".

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tor Tre Teste, parte una raccolta firme contro degrado e "cassonetti fuorilegge"

RomaToday è in caricamento