Tor Tre Teste

Insediamenti Tor Tre Teste: “Politica fallimentare di Alemanno”

Il presidente del Municipio VII in sopralluogo negli insediamenti abusivi di Tor Tre Teste: "Politica fallimentare degli sgomberi senza alternative di alloggio sta creando enormi problemi alla periferia"

Il presidente del Municipio Roma VII questa mattina. accompagnato dai Vigili Urbani del Nae e dai componenti della sua Giunta. ha effettuato dei sopralluoghi mirati alla verifica degli insediamenti abusivi presenti nel territorio di Tor tre Teste, al confine con il territorio dell'VIII Municipio.

“Ormai è evidente - dice Mastrantonio  - la politica fallimentare degli sgomberi senza offrire alternative di alloggio degne di tale nome sta creando enormi problemi alla periferia romana, assistiamo giorno dopo giorno ad una sorta di perverso gioco dell'oca”.
Il presidente del Municipio Roma VII denuncia come lo sgombero degli insediamenti di Casilino 900, Severini e Martora senza la certezza della collocazione dei residenti abbia prodotto sul territorio decine e decine di micro accampamenti che si spostano come impazziti sul territorio municipale. Su sollecitazione dei cittadini residenti abbiamo iniziato la scorsa settimana con un sopralluogo nell'area di via Severini che il comune di Roma ha assegnato al Punto Verde Qualità di Tor Sapienza, dove abbiamo verificato la presenza di una decina di famiglie Sinti e Rom e abbiamo proseguito oggi 19 marzo con il sopralluogo nell'area di Tor tre Teste dove abbiamo potuto verificare come la stragrande maggioranza dei residenti di questi micro villaggi della disperazione non hanno niente a che vedere con i nomadi,  in quanto si tratta di cittadini comunitari senza fissa dimora".


!Appare ovvio, ha continuato Mastrantonio,  come la politica dello sgombero senza alternative non abbia prodotto i risultati annunciati dalla Giunta Alemanno e che a detta delle denunce degli organismi internazionali è già costato alla Comunità Europea la bellezza di 30 milioni di euro.
Con il sopralluogo di stamattina, quasi surreale, visto che la stragrande maggioranza delle tende erano in perfetto ordine ma prive di occupanti si è accertato che la stragrande maggioranza dei presenti costituito da donne e bambini, sono provenienti da via di Torre Maura e costituenti fino a pochi giorni fa l'insediamento delle baracche costruite nello spazio antistante il Messaggero... come dire che il Municipio Roma VIII esporta i suoi problemi in casa del vicino confinante e forse non sarà per caso."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insediamenti Tor Tre Teste: “Politica fallimentare di Alemanno”

RomaToday è in caricamento