Tor Sapienza Collatino / Via Salviati

Via Salviati, rientro "avvelenato" per i residenti: i fumi tossici non danno tregua

Al ritorno dalle vacanze estive nessuna sorpresa positiva per i cittadini del quadrante di Tor Sapienza, infestato quotidianamente dai roghi tossici dei campi rom

Foto di E.Rossi

Rientro dalle vacanze senza che niente sia cambiato per i residenti di Tor Sapienza. In via Salviati si continua a respirare i fumi dei roghi tossici provenienti dai campi rom sulla via, ormai parte integrante del paesaggio del quartiere. Il comitato di zona documenta giorno giorno il fenomeno da tempo, con foto e commenti esasperati sui social network. Ma niente si smuove se non la nebbia che avvolge le case al mattino e alla sera, costringendo gli abitanti a restare con le finestre sbarrate. 

"Mi sono appena svegliata in preda al panico pensando che andasse a fuoco qualcosa in casa..." testimonia Renata sul gruppo Facebook di Tor Sapienza. "L'aria è irrespirabile!!! Non so cosa stiano bruciando ma è veramente impossibile tenere le finestre aperte". Già, perché salvo qualche settimana a giugno in cui il fenomeno sembrava in calo, per la gioia dei cittadini che attribuivano i miglioramenti ai controlli stringenti delle forze dell'ordine, oggi tutto sembra tornato alla triste normalità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Salviati, rientro "avvelenato" per i residenti: i fumi tossici non danno tregua

RomaToday è in caricamento